CAMEC 2021
Un Natale green con il riuso creativo degli imballaggi di legno

Un Natale green con il riuso creativo degli imballaggi di legno

Un’idea economica, ecosostenibile e di tendenza per vestire a festa la propria casa, l’ufficio, o la vetrina di un negozio spendendo poche decine di euro e con risultati davvero originali e d’effetto? 

La soluzione arriva dagli imballaggi di legno usati, il cui riutilizzo creativo sta diventando una vera e propria moda nel settore dell’arredamento e dell’eco-design: sarà che sono resistenti, saranno le dimensioni standard, sta di fatto che pallet, casse e cassette e bobine sono diventati degli elementi molto versatili e davvero gettonati per architetti e designer, che per le feste si stanno sbizzarrendo nella creazione di originalissimi addobbi natalizi.

Quello che impazza sul web e sui social network e l’albero di Natale fatto di pallet: pagine Facebook, blog e siti propongono idee originali e creative per realizzare il proprio albero su misura.

Alcune soluzioni utilizano un pallet intero pulito e levigato, appoggiato al muro in verticale con la sagoma di un abete impressa a vernice colorata, altre soluzioni vedono nascere un albero di Natale dalla sovrapposizione di pallet impilati uno sopra l’altro in una struttura a piramide, a comporre una scultura imponente ideale come addobbo da esterno.

Rompendo le assi del bancale si può creare una struttura a cono, a forma di abete stilizzato, dallo stile contemporaneo, 100% green. E per impreziosire e ravvivare il tutto bastano un po’ di palline e led colorati, ancora meglio se si utilzzano decorazioni handmade e addobbi che nascono dal riciclo di altri oggetti che si trovano in casa.

Ecco quindi che dal recupero creativo di un pallet dismesso nasce un manufatto originalissimo, di tendenza, ecologico ed eco-chic, che porta con sé quei valori sempre più cari ai consumatori, di questi tempi, come il risparmio di risorse, la semplicità, l’attenzione all’ambiente, il riciclo.

Il riutilizzo creativo degli imballaggi di legno come elementi di arredo e design non è una moda solo natalizia: sempre più spesso si trovano, nella grandi ma anche nelle piccole città, vetrine dei negozi che mettono in mostra la loro merce in espositori fatti di pallet o in mensole e scaffali composte di cassette per la frutta. In particolare l’abbigliamento risulta molto valorizzato da questa cultura del riuso: e più gli imballaggi sono vintage e segnati dal tempo, più l’allestimento risulta d’effetto.

Una volta giunti a fine vita, pallet, casse e cassette e bobine vengono recuperati e avviati al riciclo grazie al lavoro di Rilegno, il Consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno, aderente al sistema Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi).

Rilegno coordina in tutta Italia la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno, impedendo che ogni anno circa 1 milione 500 mila tonnellate di rifiuti legnosi finiscano in discarica. I rifiuti legnosi, recuperati e riciclati, rinascono a nuova vita sotto forma di pannelli truciolari - base per nuovi mobili e complementi di arredo - fogli di pasta cellulosica destinati alle cartiere, blocchi di legno-cemento per la bioedilizia o compost. Una parte dei rifiuti di legno, infine, va a recupero energetico. E’ così che il legno si trasforma da rifiuto in risorsa.

L’ABERO DI NATALE IN PALLET: TRE ESEMPI

Pallet Design Alvito propone due idee originali per le feste: un Albero di Natale realizzato con pallet di recupero verniciato e decapato con vernice acrilica e la Casetta di Natale con alberelli realizzati con legno di recupero sagomato a mano e verniciato con mordente colorato e colori acrilici. Lo studio di design nasce nel 2010 da un'idea dell'artista Antonio Cervi che, insieme a sua moglie Francesca Fantozzi, realizza pezzi unici di arredo dall’utilizzo di pallet dismessi. Le loro creazioni sono in vendita online sul sito e sono presenti sia in abitazioni private che in esercizi pubblici come ristoranti, alberghi, locali ecc..

Avanguardia è un’associazione culturale che nasce nel 2012 da un’esperienza di progetto portata avanti dalla cooperativa sociale onlus Il Maggiociondolo. Una piattaforma di idee, di modelli organizzativi e scambi culturali e artistici legati alla salvaguardia dell’ambiente, del patrimonio culturale italiano locale, del terzo settore e della cultura d’impresa. L’albero di Natale che propongono è una struttura triangolare di 4,5 metri di altezza costruita con assi di bancali, illuminata da led a luce bianca.

Palm W&P (Palm work and project) è la cooperatva sociale nata all’interno dell’azienda Palm, leader nella produzione di eco-pallet, da anni orientata a dare una veste solidale e sostenibile a prodotti che nascono dalla lavorazione degli scarti o simili. La cooperativa inventa e crea soluzioni d’arredamento interpretate attraverso l’eco design, secondo un approccio progettuale innovativo in cui la variabile ambientale assume un’importanza strategica fondamentale. L’albero di Natale che propongono nasce dalla sovrapposizione di bancali impilati l’uno sopra l’altro in una struttura a piramide. E’ una maestosa installazione che si presta ad essere esposta in esterno, nelle piazze e nei luoghi pubblici. 


Minini Big Bag

FOTOALBUM