NLMK Acciaio Quard

Rinnovabili: le acque irrigue, uno straordinario serbatoio per il microidroelettrico

Il mini idroelettrico rappresenta una grande opportunità.

“Da quando, applicando alla rovescia il principio della vite di Archimede, riusciamo grazie ad una coclea a produrre energia idroelettrica perfino in pianura, sfruttando piccoli salti d’acqua, i 181.000 chilometri della rete idraulica minore (35.850 a scopo irriguo, 44.381 per scolo, 47.637 ad uso promiscuo, 53.442 tubata) sono diventati uno straordinario, potenziale serbatoio energetico per la produzione di mini e microidroelettrico. Sarà questo uno dei temi al centro della Conferenza sulle Acque Irrigue, che si terrà a Roma, il 15 e 16 Luglio prossimi.” Lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), in occasione della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile, in relazione alla quale è stato  aperto al pubblico il sito del Parco Idroelettrico di San Lazzaro a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, gestito dal Consorzio di bonifica Brenta.

In Italia, l’idroelettrico produce circa il 12% del fabbisogno energetico totale ed è indiscutibilmente l’energia rinnovabile più utilizzata.

“Si ritiene però – prosegue Gargano - che il settore idroelettrico abbia esaurito le sue potenzialità sui grandi impianti. Sono invece diventati economicamente sostenibili i piccoli impianti; il mini idroelettrico rappresenterà sicuramente una grande opportunità, sia utilizzando acqua fluente che in condotta.”

Si ricorda che oltre 7 milioni di ettari (circa un quarto della superficie nazionale) sono serviti da opere per lo scolo delle acque; inoltre, i Consorzi di bonifica gestiscono l’irrigazione su oltre 3 milioni di ettari.

I Consorzi di bonifica ed irrigui hanno sempre prodotto energia idroelettrica dalle dighe in loro gestione e,  in anni recenti, si è sviluppata la produzione, sfruttando anche i piccoli salti dei canali irrigui.

Attualmente i Consorzi i bonifica ed irrigui producono oltre 376.000.000 kilowattora all’anno di energia idroelettrica, cui aggiungere oltre 1,8 milioni di kilowattora grazie al fotovoltaico.

Gli enti consorziali hanno già in progetto ulteriori 41 impianti (31 idroelettrici, 10 fotovoltaici), che produrranno ulteriori 45.939.369 kilowattora annui.

PRODUZIONE ELETTRICA DA FOTOVOLTAICO

 

Consorzio

Numero impianti

Potenza installata Kw

Produzione media annua Kwh

Baraggia Biellese e Vercellese

2

87,86

58.930

Medio Chiese

2

40

38.000

Brenta

1

12

12.000

Veronese

3

60

75.000

Ledra Tagliamento

1

200

210.000

Pianura Isontina

4

107,76

108.000

Cellina Meduna

1

85

78.285

Renana

1

16

22.000

Pianura di Ferrara

1

58,87

60.000

Romagna Occidentale

2

53,7

63.500

Emilia Centrale

8

190

205.000

Alta Maremma

1

9,4

13.000

Versilia Massaciuccoli

1

20

12.276

Val di Chiana

2

26,4

34.216

Bonificazione Umbra

1

46,92

66.000

Pratica di Mare

1

35

45.500

Sud Pontino

1

60

0

Centro Bacino Saline

1

10

14.000

Ufita

1

300

380.000

Velia

2

53

55.000

Paestum

3

605

300.000

Alta Val d’Agri

1

8,8

12.000

Totale

41

2.085,71

1.862.707

PRODUZIONE IDROELETTRICA DA PARTE DEI CONSORZI DI BONIFICA 

 

Consorzio

Numero impianti

Potenza installata Kw

Produzione media annua Kwh

Est Sesia

28

25.100

124.500.000

Ovest Sesia

6

3.360

14.500.000

Sinistra Stura

2

495

1.400.000

Canale De Ferrari

2

1.600

9.700.000

Baraggia Biellese e Vercellese

5

3.376

7.590.557

Canali del Canavese

8

2.289

7.620.000

Est Ticino Villoresi

1

265

1.000.000

Valle del Gesso

1

1.900

6.000.000

Muzza

6

12.000

80.000.000

Medio Chiese

5

2.567

16.000.000

Alta e Media Pianura Mantovana

2

1.565

8.000.000

Naviglio Vacchelli

2

3.220

11.000.000

Irrigazione Cremonese

1

31

2.400

Veronese

2

810

3.000.000

Piave

3

550

2.970.000

Brenta

3

1.423

12.079.000

Ledra Tagliamento

4

4.000

19.000.000

Cellina Meduna

3

730

5.015.600

Grossetana

1

425

1.156.208

Aso Tenna e Tronto

4

3.410

13.500.000

Fiumi Foglia Metauro e Cesano

1

1.350

3.100.000

Centro Bacino Saline

2

2.288

6.944.391

Nord Bacino Tronto

1

3.000

12.000.000

Piana di Venafro

1

640

2.800.000

Velia

1

1.750

4.500.000

Destra Sele

1

300

1.598.000

Bacini Settentrionali Cosentino

2

469

2.670.000

Totale

98

78.913

377.646.156


VENICE 2020