Camec 2023
CESARO MAC IMPORT macchine e impianti per l'ambiente recycling
Remtech si prepara all’edizione 2015

Remtech si prepara all’edizione 2015

Sempre più innovativa, internazionale e al servizio degli espositori.

Chiusa con successo l’edizione 2014, all’inizio di dicembre, con le prime riunioni dei Comitati Scientifici di RemTech e di CoastEsonda, è iniziata la fase di follow-up, irrinunciabile per apportare continui miglioramenti agli eventi. Seguiranno, in gennaio, gli incontri degli esperti del Comitato di Inertia.

Sono già molte le novità in cantiere per l’edizione 2015 e puntano tutte ad agevolare maggiormente e con metodologie innovative lo scambio delle conoscenze, la valorizzazione delle migliori soluzioni, la presentazione di casi pratici eccellenti e soprattutto lo sviluppo di rapporti di business.

L’organizzazione di RemTech 2015 è da alcuni mesi impegnata a individuare partnership con importanti network internazionali, per favorire la partecipazione di progetti transfrontalieri ad alto contenuto tecnologico e dei key partner, e per coinvolgere nuovi mercati, europei ed extraeuropei. Tra i nuovi driver del prossimo anno, il potenziamento del comparto istituzionale, degli organi di controllo, delle strutture appaltanti e di altri soggetti cruciali – nazionali e internazionali – del mercato, l’approfondimento di nuovi temi di attualità e lo sviluppo di tematiche innovative, anche attraverso corsi di alta formazione.

A livello internazionale, oltre ai mercati già coinvolti da RemTech, come quelli cinese e russo, con diversi progetti (la RemTech Russia School, ad esempio, rivolta a manager russi, pubblici e privati), sono in fase di definizione percorsi molto mirati che interessano alcuni Paesi dell’Est Europa, della Turchia e del Nord Africa. A partire dal 2015, tutti i temi affrontati da RemTech e dalle sezioni speciali CoastEsonda e Inertia saranno oggetto di internazionalizzazione. Intanto, è da pochi giorni tornata dallo Zheijang la delegazione italiana, coordinata dalla Regione Emilia-Romagna, che ha portato in Cina alcune imprese italiane espositrici a RemTech, per sviluppare rapporti di business e di partnership.

Inedita è anche l’istituzione del Comitato Espositori (CE),che affiancherà il lavoro dei Comitati Scientifici, trasferendo la conoscenza e l’esperienza delle imprese all’interno del percorso di costruzione dell’evento, per coinvolgere ulteriormente gli espositori fin dai primi step. Il CE sarà operativo da gennaio, quando verrà convocata la prima riunione, prevista per febbraio.

Continua, poi, il potenziamento degli strumenti di comunicazione messi a disposizione degli espositori di RemTech, innanzitutto tramite lo spazio online riservato alle interviste e la “Vetrina degli Espositori”, dove la community può condividere e promuovere proposte innovative, soluzioni tecnologiche, progetti e percorsi di collaborazione vincenti, approfondimenti e aggiornamenti. Si conferma, dunque, la centralità del sito web e della pagina facebook di RemTech come strumento utilissimo, molto ricco e sempre aggiornato. È di pochi giorni fa, peraltro, la pubblicazione del volume completo dei Proceedings (fruibili gratuitamente) della terza Sustainable Remediation Conference (SustRem2014), tenutasi a Ferrara lo scorso Settembre, in parallelo a RemTech.

Ma a crescere e a diversificarsi sono anche altri servizi riservati agli espositori. Dal 2015, oltre ai benefit piùconsolidati – dalla partecipazione ai convegni ufficiali (con relazioni ad alto contenuto tecnico e scientifico) all’adesione alle RemTech Schools (National e International), dall’organizzazione di incontri bilaterali con buyers stranieri selezionati alla programmazione di incontri tecnici esclusivi, fino alla disponibilità di canali di comunicazione per la diffusione di  notizie (newsletter, Vetrina degli Espositori, etc.) –, sono previsti l'organizzazione di B2B con interlocutori leader italiani (pubblici e privati), il potenziamento del sistema di relazioni Exhibitor-to-Exhibitor (E2E), la partecipazione a incontri a tema promossi dal Comitato Scientifico, che verteranno su argomenti preventivamente condivisi con le imprese, l'esposizione di casi applicativi e i corsi di euro-progettazione.

Se la formazione sarà garantita dall’assegnazione di crediti formativi, per consentire l’aggiornamento professionale continuo, i Premi di Laurea e di Dottorato si apriranno a tutte le tematiche trattate dalla manifestazione. Inoltre, dal 2015 tutte le sessioni congressuali ufficiali verranno pubblicate e andranno a costituire il volume degli “Atti”, documento riconosciuto e riferimento importante del mercato.


Cesaro Mac Import Doppstadt Allreco Sennebogen MTB Tiger Depack Il Girasole

FOTOALBUM