NLMK Acciaio Quard
Camec

Piacenza, Lombardia e Sardegna studiate dalla Puglia

La Provincia di Piacenza, insieme alle Regioni Lombardia e Sardegna, è protagonista di uno studio inerente i sistemi di gestione integrata dei rifiuti commissionato dalla Regione Puglia e realizzato nel corso del 2012, i cui risultati sono stati presentati all'inizio di dicembre a Bari. 
L'analisi, effettuata da un pool di società di studi economici e ambientali con a capo Nomisma, si pone l'obiettivo di rilevare e condividere le buone pratiche a livello nazionale in tema di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, al fine di rilevare elementi utili per eventuali azioni di miglioramento della gestione del servizio ambientale in Puglia. 
La Provincia di Piacenza è stata scelta tra le case studies  grazie alla programmazione effettuata dall'Autorità d'Ambito (oggi Atersir) insieme al gestore Iren Emilia e alle Amministrazioni comunali, ha registrato dalla metà degli anni 2000 ad oggi, una progressiva evoluzione del sistema di gestione dei rifiuti, in termini di aumento della raccolta differenziata e di miglioramento del sistema impiantistico. L'Autorità d'Ambito infine è dotata di un "robusto" assetto di strumenti di regolazione (Piano d'ambito, disciplinare tecnico per l'affidamento del servizio, regolamento di igiene urbana, ecc.). 
In particolare, gli elementi positivi del "sistema Piacenza" evidenziati nelle conclusioni del rapporto finale di questo studio sono stati:

  • l'autosufficienza del sistema impiantistico;
  • il positivo trend della raccolta differenziata e lo sviluppo di modalità di raccolta differenziata più efficaci rispetto alle esigenze del territorio;
  • l'innovazione dei sistemi di raccolta e conferimento da parte dei cittadini;
  • nessun ricorso alla discarica;
  • efficaci strumenti di regolazione e pianificazione a livello territoriale;
  • il costo contenuto della tariffa rifiuti.

L'importante lavoro di programmazione, svolto dall'Autorità d'Ambito, e la progressiva introduzione di sistemi di raccolta domiciliari non solo hanno prodotto risultati significativi per la provincia di Piacenza, che si colloca ai vertici delle classifiche nazionali in tema di raccolta differenziata, ma divengono sempre più modello di gestione esportabile in altri ambiti provinciali.


Ecomondo 2020