Smaltimento rifiuti: accordo tra Trento e Bolzano

Smaltimento rifiuti: accordo tra Trento e Bolzano

Accordo per il termovalorizzatore di Bolzano e il biodigestore di Cadino.

L’intesa prevede che la Provincia autonoma di Trento riceva dall’Alto Adige, presso l’impianto di trattamento della frazione organica di Cadino, una quantità annua compresa fra 8.000 e 10.000 tonnellate di rifiuti organici da raccolta differenziata. A partire dal1° gennaio 2017, la Provincia autonoma di Trento, conferirà al termovalorizzatore di Bolzano una quantità annua compresa tra le 15.000 e le 20.000 tonnellate di rifiuto secco indifferenziato, riconoscendo all’Eco-Center Spa, gestore dell’impianto, una tariffa per il trattamento di 101 euro a tonnellata. L’accordo avrà una validità di 5 anni.

Il termovalorizzatore di Bolzano ha trattato nell'ultimo anno circa 115.000 tonnellate di rifiuti, di cui 30.000 assimilabili agli urbani (prodotti dalle ditte) e 85.000 urbani. Con l'art. 35 del decreto Sblocca Italia viene chiesto agli impianti di funzionare a pieno carico, che nel caso di Bolzano significa 130.000 tonnellate l’anno. La Provincia di Bolzano ha quindi promosso numerosi incontri con enti pubblici e con privati, che hanno permesso di approfondire la tematica di un più efficiente utilizzo del termovalorizzatore di Bolzano, sfruttando le sue potenzialità. Questo iter ha portato a discutere e definire accordi con il Comune di Bolzano (su quantità di rifiuti dal Trentino e indennità da percepire), la Provincia di Trento (quantità massima di rifiuti da conferire a Bolzano, prezzo di smaltimento) e i privati (criteri di conferimento dei materiali e prezzo di smaltimento).  

A Cadino, nel Comune di Faedo, la società Bioenergia Trentino ha realizzato un impianto di digestione anaerobica della frazione organica dei rifiuti urbani del tipo denominato a “tecnologia semi-secco“. L’impianto produce compost ed energia elettrica utilizzando il biogas di digestione. Dal 30 maggio 2014, a seguito di una specifica richiesta inoltrata dalla Provincia di Bolzano, si conferiscono nell'impianto di Cadino 5000 tonnellate all'anno di rifiuti organici prodotti in Alto Adige, ciò perché la Provincia di Bolzano, a seguito del rapido sviluppo della propria raccolta differenziata, si è trovata temporaneamente a fronteggiare questa eccedenza di flusso di rifiuto rispetto alla propria capacità di trattamento. L’impianto di Cadino, a seguito delle verifiche effettuate e del primo periodo di conferimento, è in grado di trattare un quantitativo maggiore di rifiuto organico rispetto a quello finora conferito, in modo tale da poter soddisfare le esigenze e le criticità in cui versa la Provincia di Bolzano.


Iscriviti newsletter