Rendere innocuo l'amianto

Rendere innocuo l'amianto

Una startup innovativa ha sviluppato un impianto mobile per rendere sicuri i rifiuti contenenti amianto.

Microwaste è una startup innovativa a vocazione sociale fondata nel Dicembre 2016 che sviluppa, produce e commercializza macchinari innovativi per il trattamento dei rifiuti. 

Nella sua prima fase di sviluppo, la società si concentra per risolvere, su scala nazionale e internazionale, il problema dei rifiuti contenenti amianto in modo ecologico.

La startup converte i rifiuti contenenti amianto in un materiale sicuro mediante impianti mobili, basati su tecnologia a microonde.

Il processo di inertizzazione consiste nel riscaldamento ad alte temperature dell'amianto (1000-1500 0C), che ne modifica completamente la sua struttura chimica e lo rende innocuo per l'uomo e l'ambiente.

Tale trattamento permette di eliminare completamente la cancerogenicità dell'amianto stesso e si trasforma in un nuovo materiale, l'Atonit, che, aggiunto al cemento, crea un materiale da costruzione con proprietà simili al cemento pozzolanico.

Tale tecnologia è strategica. Da un lato, il Parlamento europeo ha auspicato l'impiego di metodi alternativi alla discarica per la gestione dell'amianto; dall'altro, all'attuale ritmo di rimozione, si prevedono almeno altri 80 anni per ottenere la completa rimozione di questo pericoloso rifiuto dai luoghi di vita e di lavoro.

Nella filiera attuale, l'amianto è smaltito in discarica dopo che dal cantiere viene portato ad uno dei 500 centri stoccaggio amianto presenti in Italia. Con l'impianto mobile per l'inertizzazione dell'amianto l’amianto viene trattato direttamente nel Centro di stoccaggio. 

Fabio Desilvestri, CEO di Microwaste, ha dichiarato che "l'uso massiccio del dispositivo risolverà il problema dei rifiuti contenenti amianto su larga scala con minime minacce per l'ambiente - in confronto al metodo dello stoccaggio".


Iscriviti newsletter

FOTOALBUM