NLMK Acciaio Quard
Nuovo impianto di digestione anaerobica a Baciacavallo

Nuovo impianto di digestione anaerobica a Baciacavallo

Un complesso integrato che sfrutta le sinergie impiantistiche e gestionali tra il sistema acqua ed il sistema rifiuti.

Siglato il protocollo d’intesa tra Alia Spa Servizi Ambientali (nata dall'all’aggregazione delle società Quadrifoglio Spa, Publiambiente Spa, ASM Spa e CIS Srl) e Gida Spa (Gestione impianti depurazione acque) con l’obiettivo di collaborazione tra la filiera di gestione delle acque reflue e la filiera della frazione organica dei rifiuti urbani.
Le due società intendono cooperare in un approfondito studio di fattibilità finalizzato ad implementare l’impiantistica di depurazione liquami presente a Baciacavallo (Prato) con il processo di digestione anaerobica.
L’ipotesi progettuale prevede la suddivisione in due linee distinte per il trattamento dei fanghi di depurazione acque originate dagli impianti di Gida e per il trattamento della “Forsu”, la frazione organica da raccolta differenziata e dei percolati prodotti presso gli impianti di Alia.

Il protocollo d’intesa avvia una collaborazione unica a livello di Toscana centrale, con l’obiettivo congiunto di realizzare economie di scala sia sul versante ambientale sia su quello economico: il progetto, infatti, da una parte garantirebbe la chiusura della filiera di gestione dei fanghi di depurazione che si originano presso gli impianti di trattamento delle acque reflue civili e industriali del distretto pratese e, dall’altra parte, permetterebbe di incrementare la gestione dei flussi di raccolta differenziata della frazione organica, con la finalità di aggiungere alla produzione di energia il recupero di materia.

I quantitativi delle rispettive matrici, senza alcun tipo di miscelazione dei materiali, sono stimati secondo lo studio di fattibilità in 35.000 t/anno di fanghi da depurazione e 35.000 t/a di Forsu da raccolte differenziate della frazione organica.

Se quanto ipotizzato e allo studio delle due società sarà confermato, dal processo di digestione anaerobica si otterrà biogas per ottenere energia pulita ed un materiale (digestato) che potrà essere avviato agli impianti Alia per la trasformazione in ammendante (compost).

L’obiettivo di Alia Spa e Gida Spa è quindi, attraverso il comune contributo attivato dal protocollo d’intesa, verificare le potenzialità della digestione anaerobica, sviluppando un complesso integrato che sfrutti le sinergie impiantistiche e gestionali tra il sistema acqua ed il sistema rifiuti, dando origine a filiere di trattamento con le migliori performance ambientali.


SUM 2020