Il futuro delle energie

Il futuro delle energie

Si sono da poco concluse con grande successo le manifestazioni fieristiche Intersolar Europe, il principale salone internazionale dell’industria solare e dei suoi partner e ees Europe, la più grande e visitata rassegna europea di batterie e sistemi di stoccaggio dell’energia.

Un altro passo verso un futuro di energia sostenibile: secondo SolarPower Europe, nel 2017 l’installazione annuale di impianti fotovoltaici supererà per la prima volta la soglia degli 800 Gigawatt (GW), dopo aver registrato un incremento del 50 percento già nel 2016. Nell’ambito dell’edizione di Intersolar Europe Conference, SolarPower Europe ha presentato gli ultimi dati del Global Market Outlook for Solar Power 2017–2021. Lo sviluppo del settore energetico è ormai entrato in una nuova dimensione.

“La nostra visione di ‘24 ore di luce solare’ preannuncia un futuro nel quale tutta l’energia verrà prodotta da fonti rinnovabili,” dice Martin Hackl, Global Director of the Solar Energy Division di Fronius International GmbH. “Realizzeremo questa visione puntando sui quattro pilastri del futuro: generazione, distribuzione, stoccaggio e consumo di energia intelligenti ed efficienti.”

Sull'onda della crescente digitalizzazione, il settore dell'energia sta vivendo una profonda trasformazione; per questo motivo il mondo dell'energia ha occupato un posto centrale a Intersolar ed ees Europe. Le edizioni di quest’anno si sono focalizzate sulle soluzioni per collegare in maniera intelligente diverse tipologie di produzione di energia, sui sistemi di stoccaggio e sull'utilizzo ottimale dell'energia. I visitatori hanno scoperto tutto ciò che bisogna sapere sulle sfide dell’integrazione efficiente, sicura ed economica delle energie rinnovabili e sui nuovi modelli di business che emergeranno nel settore dell’energia di domani. “La digitalizzazione è indispensabile per collegare tutti gli elementi chiave del settore, cioè elettricità, riscaldamento e mobilità, in modo più intelligente ed efficiente. Servono soluzioni che consentano la comunicazione fra queste diverse aree e un'ottimizzazione trasversale ai vari settori," spiega il Dott. Bernd Koch, Director of Decentralized Energy Systems di Siemens AG.

Quest’anno ees Europe è stata favorita da un mercato in forte crescita, spinto da una costante riduzione dei costi. Dal 2013 il prezzo dei dispostivi di stoccaggio agli ioni di litio di piccole dimensioni fino a 10 kWh è diminuito del 40% in Germania. Nello stesso arco di tempo, i sistemi di stoccaggio di grandi dimensioni fino a 30 kWh hanno registrato un calo dei prezzi superiore al 50%. Di conseguenza, solo nello scorso anno in Germania sono state installate oltre 20.000 nuove unità di accumulo solare.

L'elettromobilità come pilastro della svolta energetica

Molte aziende hanno riconosciuto il potenziale dell’accumulo di energia; fra queste, molte grandi realtà del settore automobilistico che stanno realizzando sempre più impianti per la produzione di batterie. Le soluzioni mobili di stoccaggio e l’elettromobilità sono state al centro dell’affollata mostra speciale “E-mobility and Renewable Energy”. I veicoli elettrici, soprattutto se alimentati con energia da fonti rinnovabili, contribuiscono in misura fondamentale alla svolta energetica, in quanto soluzioni di mobilità efficienti ed ecologiche. Inoltre, grazie allo sviluppo di batterie sempre più potenti, i veicoli elettrici acquisiscono rilevanza anche come risorse di accumulo. Questa tendenza era evidente presso espositori come Tesla, che ha presentato diverse soluzioni per l’elettromobilità e l’infrastruttura di ricarica.

A partire dal 2018, con la nuova esposizione Power2Drive Europe, gli organizzatori aumenteranno ulteriormente il focus sull’elettromobilità. A Power2Drive, i riflettori saranno puntati su batterie di trazione e infrastrutture di ricarica per l’elettromobilità. Il tema fondamentale dell’integrazione del settore, cioè la combinazione intelligente di elettricità, riscaldamento e mobilità, è stato uno degli argomenti trasversali di ees Europe e uno dei temi più discussi allo Smart Renewable Energy Forum e alla mostra speciale Smart Renewable Energy.

Svolta energetica nell’industria e nel commercio

A questa edizione di ees Europe, i sistemi di accumulo di grandi dimensioni hanno avuto un ruolo centrale, con molti espositori che hanno presentato le loro soluzioni. “ees Europe è l’appuntamento più importante del calendario fieristico, perché offre grandi opportunità di business e la sua eccellente attività di marketing richiama un pubblico internazionale di primo livello. In fiera troviamo contatti utili per supportare lo sviluppo di soluzioni sostenibili per l’industria e il commercio. Nonostante l’industria e il commercio siano i più grandi consumatori di energia, la nostra offerta di soluzioni di accumulo e stoccaggio innovative presenta alcune lacune. Per noi è un grande piacere partecipare ad ees Europe,” ha dichiarato Daniel Hannemann, Managing Director di Tesvolt GmbH con sede a Wittenberg.

Anche Thomas Speidel, Managing Director di ADS-TEC GmbH, Nürtingen, sottolinea l’importanza dei sistemi di accumulo di grandi dimensioni e delle soluzioni di stoccaggio innovative in generale per garantire in futuro la fornitura di energia rinnovabile e connessa in rete: “I dispositivi di accumulo sono connettori, funzionano un po’ come una molla. Più la produzione e il consumo fluttuano, più complessa diventa la sfida di equilibrare domanda e offerta in un preciso momento. È qui che il dispositivo di stoccaggio funge da elemento di bilanciamento. Non è un utilizzatore finale o un produttore, come spesso si pensa, ma piuttosto un elemento “differitore”. Nei nuovi sistemi e mercati energetici c’è sempre più bisogno di questi dispositivi.”

La mostra speciale Smart Renewable Energy e l’omonimo forum sono stati un enorme successo fra i visitatori. Espositori e ricercatori hanno presentato le proprie soluzioni che contribuiscono alla realizzazione di una rete elettrica intelligente ed efficiente nella quale interagiscono fonti energetiche rinnovabili e sistemi di stoccaggio. Le tecnologie intelligenti che analizzano e ottimizzano la produzione e il consumo di energia, oltre a collegare fra loro diversi pezzi di apparecchiature tecniche, sono state un elemento centrale di questo dibattito. “Il nuovo mondo dell’energia è decentralizzato e rinnovabile... e ormai da tempo si è allargato oltre la sola produzione. Per accrescere la consapevolezza in questo ambito, dobbiamo sviluppare soluzioni che siano quanto più semplici possibile per i clienti, come ad esempio il nostro SolarCloud. Questo è l’unico modo per dare loro l'opportunità di partecipare in prima persona al nuovo mondo,” dice Franco Gola, Vice President of PV & Batteries di E.ON Energie Deutschland GmbH.


Ecomondo 2017