Camec
Vaglio mobile Hextra Ecostar

Montagna 2000 S.p.A.: cambio al vertice nel segno della continuità

Il ringraziamento dei Soci e dei dipendenti all’ing. Gian Franco Saetti che lascia la carica di amministratore unico dopo tre anni di intenso lavoro “ha garantito con la sua credibilità personale la continuità aziendale nel momento peggiore”.

Montagna 2000 S.p.A.: cambio al vertice nel segno della continuità

L’amministratore unico di Montagna 2000 Spa, l’ing Gian Franco Saetti, si dimette per motivi personali dalla carica lasciando una società rinnovata e consolidata grazie all’impegno speso.

L’assemblea dei soci di Montagna 2000 S.p.A. dello scorso 25 maggio ’18 ha votato all’unanimità di unificare le cariche conferendo all’attuale direttore generale Emilio Guidetti anche la carica di amministratore unico. Una scelta nel segno della continuità per proseguire il piano di risanamento e rilancio iniziato con la nomina di Gian Franco Saetti ad amministratore unico nel maggio 2015 e, successivamente, di Emilio Guidetti a direttore generale nel settembre dello stesso anno.

Dopo tre anni di mandato l’ing. Gian Franco Saetti ha deciso di non rinnovare la propria disponibilità ad un ulteriore mandato per una serie di motivi normativi e personali che sono stati ascoltati e compresi in diversi incontri dai Soci. Dopo avere nominato l’attuale direttore generale come amministratore unico è doveroso, per soci e dipendenti, ringraziare l’ing. Saetti per l’opera prestata in favore della società e di una intera comunità.

Nelle fasi immediatamente dopo la nomina, in una situazione di grandissima difficoltà economica e finanziaria Saetti, già dirigente in numerose imprese pubbliche e private, ha garantito con la propria credibilità personale nei confronti della Regione Emilia Romagna, di ATERSIR e di altri Enti coinvolti la continuità aziendale evitando un tracollo che avrebbe avuto ripercussioni molto serie per i Soci, per i dipendenti e per una comunità intera.

“La sua competenza, l’umanità, la capacità di dialogo unitamente ad una modestia non di facciata – ha sottolineato Emilio Guidetti - hanno permesso di ristabilire un clima favorevole tra i soci e far comprendere ai dipendenti il difficile momento e la strada da percorrere per uscire dalle sabbie mobili; per questo e per molti altri motivi i dipendenti hanno tentato di farlo restare così come i Soci si sono più volte spesi per la prosecuzione dell’incarico che avrebbe dato lustro e prestigio alla società”.

Montagna 2000 Spa ringrazia l'ing Saetti per il grande impegno profuso e si impegna a continuare il lavoro quotidiano nel segno tracciato dallo stesso.


Minini