VTN Europe. A different way
MB Crusher in contropiede per Qatar FIFA 2020

MB Crusher in contropiede per Qatar FIFA 2020

La benna vagliante MB-S18 al lavoro nel cantiere di Al Furousiya Street a Doha.

Chiuso un mondiale – Russia 2018 – se ne apre un altro. Almeno per le attrezzature MB Crusher, che sono già al lavoro in uno dei numerosi cantieri in Qatar per la costruzione degli stadi della Coppa del Mondo FIFA 2022.

In vista dei prossimi Campionati di calcio, infatti, sono stati investiti più di 100 miliardi di dollari in progetti e infrastrutture. Il che vuol dire che le aziende appaltatrici locali e internazionali hanno avuto delle grosse opportunità di business, dando così nuovo impulso all'economia. 

Una delle più importanti imprese di costruzioni coinvolte in questi progetti, Al-Jaber e Makhlouf Company, sta usando la benna vagliante MB-S18 per i lavori di sistemazione di Al Furousiya Street, nella Aspire Zone.

Si tratta di uno dei principali collegamenti per raggiungere il complesso della Al-Khor Stadium, una struttura da 45.330 posti progettata con la forma di una conchiglia asimmetrica.

Perché la scelta di una vagliante MB? Per semplificare i lavori e rispettare i tempi.

Con una sola attrezzatura collegata a un escavatore Hitachi, infatti, l’impresa ha portato a termine un lavoro che altrimenti avrebbe richiesto molto più tempo, più mezzi, più soldi. Il materiale scavato è stato quindi vagliato dalla MB-S18. La parte più grossa è stata usata come basamento, mentre la parte fina è stata mescolata alla sabbia e usata come stabilizzato.

La partita in cantiere quindi è stata vinta. Ha vinto il risparmio di tempi, di mezzi, di soldi. Per prima cosa perché i grandi impianti per la lavorazione del materiale scavato distano dal cantiere circa 50 chilometri. Potendo lavorare il materiale direttamente in cantiere con la vagliante MB, non è stato necessario il viavai di camion, in una strada tra l’altro già molto affollata e trafficata. Con una significativa riduzione dei costi di trasporto e di mezzi. Seconda cosa, trattando e riutilizzando il materiale scavato direttamente in cantiere, si sono dimezzati i tempi di lavorazione e i costi di acquisto di materiale idoneo.

E chi ha perso la partita? I costi e i tempi di trasporto, praticamente annullati. I costi di acquisto del materiale, perché il materiale era già pronto in cantiere. I costi di smaltimento del materiale, perché quello scavato è stato riutilizzato.

E con i cantieri del Qatar MB segna la sua tripletta. Sì, perché Già nel 2010 le benne frantoio MB sono state usate nel cantiere per la costruzione del Soccer City Stadium, dove si è disputata anche la finale dei Campionati Mondiali Sudafrica 2010. Nel 2014, invece, benne frantoio e vaglianti MB hanno lavorato per la costruzione dello stadio Arena Pernambuco per la Coppa del Mondo Brasile 2014.

Ora i progetti in corso per la Coppa del Mondo 2022 in Qatar sono ancora tanti. Come la realizzazione di una nuova rete metropolitana, con una lunghezza totale di 320 km e la connessione di tutti gli stadi con il sistema autostradale del Paese.

Solo chi sceglierà una squadra vincente di attrezzature, quindi, sarà veramente competitivo.


Ecomondo 2018

FOTOALBUM