VTN Europe. A different way

Milano non ha tregua: incendi di rifiuti e attività illecite di gestione rifiuti

Dopo gli incendi degli ultimi giorni che hanno interessato due depositi di rifiuti, i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano hanno scoperto e sequestrato un grosso centro di deposito abusivo.

Milano non ha tregua: incendi di rifiuti e attività illecite di gestione rifiuti

Dopo gli incendi scoppiati nell'insediamento della ditta RIECO di Novate Milanese che svolge attività di recupero e smaltimento rifiuti e nell'impianto IPB  di via Chiasserini, Milano continua a fare notizia. 

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano, infatti, unitamente ai militari del Comando Provinciale di Milano, hanno proceduto al controllo di uno stabilimento industriale nel comune di Cornaredo (MI), accertando che in esso vi erano stati conferiti ingenti quantitativi di rifiuti speciali in maniera del tutto illegale.

Carabinieri della Stazione CC di Cornaredo sono intervenuti dopo le segnalazioni di privati cittadini allarmati da un insolito via vai di camion e di autoarticolati. Le segnalazioni dei cittadini hanno permesso di individuare un capannone industriale al cui interno erano stoccati circa 1200 metri cubi di rifiuti, in particolare di materie plastiche, tale da potersi ipotizzare non solo la realizzazione di una discarica abusiva, ma anche un’illecita attività di gestione, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali.

Per tale motivo sia il responsabile tecnico della ditta, un 49/enne residente in provincia di Monza e Brianza, sia il proprietario del sito industriale, anch'egli un 49/enne residente in provincia di Verona, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Milano per gestione illecita dei rifiuti. Il capannone industriale, del tutto privo di autorizzazioni allo stoccaggio dei rifiuti, è stato sottoposto a sequestro previa apposizione dei relativi sigilli.


Ecomondo 2018