VTN Europe. A different way

Sbloccato il piano invasi

250 milioni in 5 anni per realizzare 30 opere.

Sbloccato il piano invasi

E’ stata unanime l’intesa, raggiunta in Conferenza Unificata delle Regioni, sul Piano Nazionale Invasi riguardante bacini multifunzionali, nonchè il risparmio d’acqua per usi agricoli e civili: circa 250 milioni di euro destinati alla realizzazione di 30 opere, mentre altre 7, seppur finanziabili, “restano in lista d’attesa”.

“Dopo i 450 milioni sbloccati dal Piano Irriguo Nazionale e dal Fondo Sviluppo e Coesione è un ulteriore passo per migliorare la resilienza dei territori alle violente conseguenze dei cambiamenti climatici, costate 30 vite nelle settimane recenti. Anche in questo caso, i Consorzi di bonifica confermano l’efficienza delle proprie strutture tecniche, potendo contare su progetti con iter procedurali già svolti”: questo, il commento di Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI), che prosegue: “Il nostro sentito grazie va all’impegno profuso dal Presidente della Conferenza Stato Regioni, Stefano Bonaccini, convinto sostenitore della necessità di nuove infrastrutture per la prevenzione idrogeologica, capaci di abbinare la salvaguardia dagli allagamenti alla necessità di creare riserve idriche per i momenti di siccità, svolgendo anche importanti funzioni ambientali.”

Tra gli interventi finanziati, 19 progetti sono esecutivi e 11 definitivi. Il Piano verrà adottato con Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo; si procederà quindi alla stipula delle convenzioni con i soggetti attuatori, dando priorità agli interventi già cantierabili.


Allegati

Sardinia Symposium 2019