VTN Europe. A different way
I caricatori Cranab e gli scarrabili Marrel per le imprese del riciclo

I caricatori Cranab e gli scarrabili Marrel per le imprese del riciclo

Tre caricatori Cranab e due scarrabili Marrel, di cui tre novità 2018, sono state al centro dell'attenzione nello stand del gruppo Fassi alle 22a edizione di Ecomondo.

Nell'ambito della “Green & Circular Economy”, l’Italia è ai primi posti in Europa nell’efficienza energetica, nel riciclo dei rifiuti e nella produttività delle risorse, con 47 milioni di tonnellate di rifiuti riciclati e di conseguenza un risparmio energetico pari a 17 milioni di tonnellate di petrolio. Anche per questo Ecomondo si posiziona nel panorama internazionale come appuntamento di riferimento per incontrare tutte le aziende leader di mercato e confrontarsi con i professionisti del settore.

Alla 22a edizione di Ecomondo, Fassi insieme a Cranab e Marrel ha esposto:

  • caricatore Cranab TZ12R (new)
  • caricatore Cranab TZ18 (new)
  • scarrabile Marrel Ampliroll AL26 PAS

Oltre all’inedita pinza Cranab per gru e caricatori in versione “light” specifica per la manutenzione del verde pubblico.

Nell’area esterna prossima allo stand, è stato inoltre esposto un allestimento su telaio Volvo composto da:

  • caricatore Cranab TZ12.2 – 9.3
  • scarrabile Marrel Ampliroll AL26 S nella nuova versione per casse fino a 7,2 m (new)

Cranab TZ12 e TZ18

La serie Z di Cranab garantisce rapidità di movimento e consente di mantenere elevati ritmi di lavoro grazie a un collaudato sistema idraulico e all’elevata funzionalità della sua progettazione e costruzione. Inoltre, grazie al suo design compatto e alla sua originale posizione di riposo, è possibile sfruttare al meglio la capacità di carico del veicolo.

In particolare la serie Z di Cranab si caratterizza per:

  • tubi e canaline protetti in tutto il sistema bracci e all’interno della colonna della gru;
  • l’articolazione tra colonna e braccio garantisce un surplus di potenza nelle situazioni critiche;
  • la rotazione con doppia cremagliera ha un angolo di 425° e un sistema di smorzamento per un arresto più dolce a fine corsa;
  • i tubi flessibili sono all’interno dei supporti stabilizzatori e la rotazione dei martinetti stabilizzatori è di 45°;
  • Il sistema di fissaggio del basamento della gru avviene attraverso un bilanciere per diminuire l’effetto torcente sul telaio dell’autocarro
  • I perni sono protetti per una maggiore durata e protezione contro la corrosione;
  • Il seggiolino può essere centrale o laterale e può essere dotato di una protezione ripiegabile o addirittura di una cabina integrale;
  • Lo schermo LCD è di facile lettura con tutte le impostazioni per gru con comandi elettronici;
  • il joystick è ergonomico e i comandi meccanici hanno un controllo 2+2 o in alternativa 4+2.

Inaugurata con il modello TZ12, la nuova generazione di gru per veicoli industriali è il frutto di moderne e collaudate tecnologie con soluzioni idrauliche all’avanguardia. Le gru Cranab sono la massima espressione della qualità svedese. Cranab TZ18 si affianca al conosciuto e apprezzato modello TZ12 distinguendosi per una migliore capacità di sollevamento a fronte di dimensioni e pesi solo leggermente maggiori.

Caratteristiche Cranab TZ18 – 10.2

  • Capacità di sollevamento: 111 kNm
  • Massimo sbraccio idraulico standard: m 10,20
  • Estensione idraulica: m 3,7
  • Rotazione: 425°
  • Coppia di rotazione: 29,3
  • Pressione d’esercizio: 26 Mpa
  • Portata pompa: 120-160 l/min
  • Peso: 2.800 kg
  • Ingombro: w 2,53-5,31 m, l 1,22 m, h 2,59 m

Caratteristiche Cranab TZ12.2 - 9.3

  • Capacità di sollevamento: 102,8 kNm
  • Massimo sbraccio idraulico standard: m 9,30
  • Estensione idraulica: m 3,1
  • Rotazione: 425°
  • Coppia di rotazione: 29,3
  • Pressione d’esercizio: 26 Mpa
  • Portata pompa: 120-160 l/min
  • Peso: 2.100 kg
  • Ingombro: w 2,53-3,88 m, l 0,95 m, h 2,49 m

Cranab TZ12R è una nuova versione più compatta, con uno sbraccio di 7,7 m, del modello TZ12, pensata per la movimentazione di casse mobili in abbinamento agli scarrabili Marrel, oppure per l’abbinamento a quei veicoli che hanno particolari impedimenti sotto il livello del telaio (come serbatoi maggiorati o scarichi particolarmente voluminosi). L’obiettivo è quello di offrire al mercato, passo dopo passo, un sistema completo per le operazioni tipiche nella movimentazione del materiale da riciclo e forestale.

Marrel Ampliroll AL26 PAS e AL26 S

I due modelli, entrambi con una capacità di sollevamento di 26 t, sono accumunati dalla sigla “S” che identifica l’appartenenza alla gamma “S-Generation” di scarrabili Marrel caratterizzati da importanti innovazioni nel progetto e nei materiali che li rendono ancora più stabili e leggeri rispetto alle serie precedenti. In particolare l’impiego di acciai alto resistenziali e di profili del controtelaio più contenuti permettono un allestimento con un baricentro più basso a tutto vantaggio della stabilità del veicolo. Per facilitare gli allestitori, il telaio è forato consentendo un abbinamento senza saldature e sono state predisposte singole piastre di accoppiamento specifiche per ogni singolo modello di truck.

Il modello AL26 PAS è la versione articolata con braccio telescopico, mentre il modello AL26 S è solo telescopico. 

Caratteristiche della Marrel Ampliroll AL26

  • Capacità di sollevamento: 26 t
  • Altezza gancio: 1425 mm
  • Gancio di sollevamento dotato di chiusura di sicurezza pneumatica
  • Rulli posteriori con guide longitudinali distanziate di 1.060 mm
  • Sistema di bloccaggio idraulico del container (chiusura esterna)
  • Comandi pneumatici on/off in cabina
  • Valvola direzionale con comandi pneumatici e coperchio
  • Sicurezza durante il ribaltamento: il braccio telescopico e il bloccaggio idraulico posteriore non possono essere azionati
  • Una valvola di tenuta flangiata per i due cilindri principali e una valvola di non ritorno su tutti i cilindri idraulici
  • Elevata velocità nello scarico delle casse vuote
  • Rullo posteriore montato su semiassi separati
  • Ammortizzatore idraulico integrato in ogni cilindro di spinta, caratteristica che contraddistingue tutta la produzione Marrel 

Sardinia Symposium 2019

FOTOALBUM