NLMK Acciaio Quard
Camec
Eleventi standard produttivi per il termovalorizzatore di Acerra

Eleventi standard produttivi per il termovalorizzatore di Acerra

Nei primi sei mesi del 2012 il termovalorizzatore di Acerra ha trattato
290.000 t di rifiuti, confermando gli elevati standard produttivi raggiunti.
Contestualmente, grazie alla valorizzazione energetica dei rifiuti, sono stati immessi in rete 266 GWh di energia elettrica (pari al fabbisogno energetico, nel semestre, di 200.000 famiglie) ed evitato il consumo di 50.000 tep (tonnellate di petrolio equivalente).
Il termovalorizzatore ha confermato ottimi risultati anche per quanto riguarda i dati delle emissioni in atmosfera che, grazie alle moderne tecnologie di depurazione dei gas di combustione impiegate, continuano a far registrare valori ampiamente al di sotto dei limiti imposti dalle normative di riferimento e di quelli ancora più stringenti fissati dall’Autorizzazione Integrata.
Partenope Ambiente, società dal gruppo A2A cui è affidata la gestione dell’impianto, conta di ripetere anche nel 2012 le eccellenti performance ottenute nell’anno precedente, quando il termovalorizzatore ha conseguito la piena capacità produttiva dell’impianto, con il trattamento di
oltre 600.000 t di rifiuti.
Nel corso del primo semestre del 2012 la società, come di consueto, ha aperto le porte dell’impianto ad associazioni di consumatori, ambientaliste, di categoria e alle scolaresche che ne hanno fatto richiesta e che hanno avuto modo di informarsi sulle modalità di gestione e di funzionamento della struttura e di conoscere da vicino l’importante contributo fornito dal
termovalorizzatore nella gestione del ciclo dei rifiuti in Campania.
Tutti i dati delle emissioni, costantemente monitorati, sono disponibili online sul sito internet www.a2a.eu e sul sito dell’Osservatorio Ambientale. Dal sito della società, inoltre, le scuole interessate possono prenotare le visite guidate al termovalorizzatore.


Link

Iscriviti newsletter