NLMK Acciaio Quard

Il biometano di Acea Pinerolese Industriale sarà immesso in rete dall'autunno 2019

Dal 2020 l’impianto verrà potenziato in collaborazione con HYSYTECH: tratterà fino a 1500 Sm3/h di biogas e porterà biometano nei distributori di metano per autotrazione.

Il biometano di Acea Pinerolese Industriale sarà immesso in rete dall'autunno 2019

Nuovi, importanti traguardi per la partnership tra Acea Pinerolese Industriale e HYSYTECH Srl: ormai è questione di poco tempo e a partire dall’autunno il biometano del Polo Ecologico Acea Pinerolese, recuperato e valorizzato dal trattamento dei rifiuti organici da raccolta differenziata sarà pronto per muovere auto e mezzi verso un inverno di mobilità sempre più sostenibile e aria sempre più pulita.

Acea Pinerolese sta lavorando in queste settimane per l’immissione in rete del Biometano sinora prodotto con il primo impianto attivo dal 2014 e sviluppato con HYSYTECH, ma nel frattempo si pongono già le basi per il futuro potenziamento e ampliamento della produzione.

Lo scorso lunedì 3 giugno Acea Pinerolese Industriale Spa e HYSYTECH Srl hanno firmato un contratto per la realizzazione di un nuovo impianto di biometano, in grado di trattare fino a 1.500 Sm3/h (Standard metri cubi per ora) di biogas, che entrerà in servizio a marzo del 2020.

L’impianto sarà installato nel Polo Ecologico di Acea Pinerolese Industriale Spa, a Pinerolo, e costituisce il naturale proseguimento delle attività di sviluppo alle quali le due aziende si dedicano dal 2014, anno dell’inaugurazione, sempre al Polo Ecologico, della prima esecuzione tecnologica in Italia che produce biometano dal trattamento della frazione organica dei rifiuti (FORSU). Il biometano del dispositivo oggi esistente è infatti prodotto con un processo di valorizzazione del biogas ottenuto dal trattamento anaerobico dei rifiuti organici.

LEGGI ANCHE: BIOMETANO DA FORSU

Il nuovo impianto che entrerà in funzione da marzo 2020 sarà in grado di trasformare una maggiore quantità di biogas.

Il biometano così ottenuto verrà immesso nella rete di distribuzione del gas naturale, ossia la rete dove sono allacciate le case dei pinerolesi, gli esercizi commerciali, le piccole industrie del territorio e, soprattutto, i distributori di carburante con vendita di CNG (Compressed Natural Gas - metano per auto).

Il biometano è infatti una valida alternativa ai combustibili fossili, in quanto è totalmente derivato da fonti rinnovabili e non comporta il prelievo di risorse naturali.

LEGGI ANCHE: BIOMETANO, LA CHIAVE PER LA DECARBONIZZAZIONE DEI TRASPORTI

Il progetto del nuovo impianto di biometano nato dalla collaborazione tra Acea Pinerolese Industriale Spa e HYSYTECH Srl rappresenta un importante passo avanti nel ciclo virtuoso della conversione dei rifiuti in risorse e si pone all’avanguardia sul fronte delle nuove frontiere dell’economia circolare e della chimica verde.


Ecomondo 2019