NLMK Acciaio Quard

Sicurezza operatori igiene urbana: firmato protocollo per la tutela della salute contro Covid-19

Un protocollo d’intesa per prevenire il contagio da coronavirus e per la tutela della salute dei lavoratori impiegati nel settore del ciclo dei rifiuti, al fine di garantire la continuità di un servizio pubblico essenziale e di contribuire al superamento dell’emergenza sanitaria.

Sicurezza operatori igiene urbana: firmato protocollo per la tutela della salute contro Covid-19

A firmarlo – al termine di un incontro in modalità telematica – sono state Utilitalia (la Federazione delle imprese idriche, ambientali ed energetiche), Confindustria Cisambiente, Alleanza delle cooperative italiane (AGCI Servizi, Confcooperative Lavoro e Servizi, Legacoop Produzione e Servizi) e FISE Assoambiente (l’Associazione delle imprese di igiene urbana, riciclo, recupero, smaltimento rifiuti e bonifica) con le OO.SS. FP- CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti e FIADEL.

L’accordo rafforza, nell’ambito del settore dell’igiene urbana, le tutele del Protocollo d’intesa per agevolare le imprese nell’adozione delle misure di sicurezza anti-contagio negli ambienti di lavoro, promosso dal Governo e sottoscritto dalle rispettive Confederazioni lo scorso 14 marzo. Il protocollo siglato oggi consente di garantire, al contempo, una maggiore sicurezza degli operatori e la continuità dei servizi. Le parti firmatarie chiedono inoltre a Governo, Ministeri competenti, Protezione Civile, Regioni ANCI di garantire l’approvvigionamento dei dispositivi di protezione individuale e di ogni altro bene necessario al pieno funzionamento della raccolta e degli impianti.

"Grande responsabilità, impegno comune e tanta riconoscenza per chi garantisce ogni giorno, in qualunque situazione, la nostra igiene urbana”. Sono questi per Giovanni Valotti, presidente di Utilitalia (la Federazione delle imprese idriche, ambientali ed energetiche), gli elementi più significativi del Protocollo d’intesa – siglato dalle parti datoriali e sindacali - per prevenire il contagio da coronavirus e per la tutela della salute dei lavoratori impiegati nel settore del ciclo dei rifiuti. “Stiamo assicurando alle nostre persone che si impegnano in questo servizio pubblico essenziale – prosegue Valotti - l’applicazione rigorosa delle misure di prevenzione e tutela della salute contro il contagio da Covid-19, ma in tale frangente confidiamo che anche il Governo, sia pure in una situazione di generale emergenza, riesca ad assicurarci le forniture di dispositivi di protezione adeguati e indispensabili per tutti”.


SUM 2020