NLMK Acciaio Quard
Camec

Maire Tecnimont: il nuovo bilancio di sostenibilità conferma l’impegno del gruppo nella creazione di valore condiviso

Un aumento del 14% di donne in posizioni di middle management rispetto allo scorso anno; oltre 66.000 ore di formazione erogate ai lavoratori del Gruppo; una maggiore attenzione al local content, con il lancio di un piano strategico pluriennale di In-Country Value che prevede il coinvolgimento attivo di tutte le funzioni aziendali anche a livello regionale.

Maire Tecnimont: il nuovo bilancio di sostenibilità conferma l’impegno del gruppo nella creazione di valore condiviso

Questi, in sintesi, alcuni dei dati emersi dal Bilancio di Sostenibilità 2019 - “Creating Value” di Maire Tecnimont, che conferma il forte impegno del Gruppo nella creazione di valore condiviso. Un percorso iniziato 9 anni fa con l’adesione al Global Compact delle Nazioni Unite e oggi ulteriormente rafforzato dall’inclusione degli indicatori ESG (ambientali, sociali e di governance) tra gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile del Piano Industriale 2020-2024.

Maire Tecnimont ha, infatti, implementato negli anni un approccio sistemico nel perseguire gli obiettivi di efficienza, resilienza e crescita, integrando la sostenibilità in ogni aspetto delle sue operazioni attraverso alcuni driver strategici:

•    Transizione energetica: con NextChem, la controllata del Gruppo dedicata alla chimica verde e all’economia circolare, il Gruppo mira ad accelerare la transizione energetica in corso.

•    Innovazione tecnologica al fine di ridurre al minimo l’impatto ambientale dell’industria petrolifera e del gas, oltre a industrializzare l’economia circolare e sviluppare nuovi prodotti da fonti rinnovabili, quali sostituti di carburanti e materie plastiche, come obiettivo di lungo termine.

•    Innovazione digitale: Maire Tecnimont punta ad utilizzare le tecnologie digitali non solo quali strumenti per ridisegnare i processi interni ma, soprattutto, per migliorare la proposta di valore del Gruppo nei confronti dei clienti (“vantaggio digitale”). 

•    In-Country Value: Il Gruppo intende garantire un contributo duraturo e sostenibile allo sviluppo economico e sociale delle comunità in cui opera, attraverso lo stretto coinvolgimento dei diversi stakeholder e il sostegno all’occupazione locale e alla crescita del capitale umano.

Per perseguire questi driver, il Gruppo Maire Tecnimont può contare su una forza lavoro di circa 9.300 dipendenti e collaboratori, appassionati del proprio lavoro, che condividono gli obiettivi aziendali e che formano una comunità d’ingegno in cui ognuno può contribuire alla crescita del Gruppo e al raggiungimento dei traguardi comuni. 

Maire Tecnimont, inoltre, si impegna quotidianamente a promuovere e garantire la salute e il benessere dei propri dipendenti, oggi più che mai visti i tempi difficili che stiamo vivendo a causa della pandemia da COVID-19. Maire Tecnimont è un’azienda “HSE-driven”, come sottolinea Creating Value: è nel DNA di Maire Tecnimont, infatti, prevenire gli incidenti e mitigarne gli impatti sull’ecosistema garantendo, allo stesso tempo, che posti di lavoro, servizi e impianti industriali siano conformi ai requisiti legali e ai più alti standard in tema di Salute, Sicurezza e Ambiente sia negli uffici che nei 30 cantieri attualmente attivi nel mondo.

Il Gruppo, inoltre, è consapevole del ruolo chiave della propria filiera ed è, pertanto, focalizzato sulla scelta e lo sviluppo di solide relazioni con i fornitori che soddisfino o superino i più alti standard di qualità e sostenibilità. A tal proposito, il 100% dei nuovi fornitori è selezionato in base a criteri sociali e ambientali. 

Creating value – 2019: highlight della sostenibilità ambientale

  • 8.5 kt di riduzione totale della CO2 all’anno presso il nostro impianto di
  • riciclaggio avanzato di rifiuti plastici a Brescia, Italia
  • Rating “B” confermato nel Carbon Disclosure Project
  • € 56 milioni in spese di R&S (negli ultimi 5 anni)
  • ~1,500 brevetti

Sociale

  • +14% di posizioni di Middle Management occupati da donne (vs 2018)
  • 66,000+ ore di formazione
  • Indicatore LTIF 0.096 nei cantieri
  • 52% del costo di beni, servizi, manodopera e formazione dei progetti è fornito a livello locale (nella maggior parte dei progetti rappresentativi)
  • 100% di nuovi fornitori selezionati in base a criteri sociali e ambientali

Governance

  • 7 donne su 15 membri nel nostro Organismo di Corporate Governance
  • 15% degli obiettivi assegnati all’Amministratore Delegato sono legati alla sostenibilità ambientale

LEGGI ANCHE: MYREPLAST INDUSTRIES, L'IMPIANTO PER IL RECUPERO DELLA PLASTICA CON UN'EFFICIENZA DI RICICLO DEL 95%


Ecomondo 2020