CAMEC 2021
Generare energia dai rifiuti di produzione

Generare energia dai rifiuti di produzione

I motori WEG vengono utilizzati negli impianti di pellettizzazione per il trattamento dei rifiuti.

Gli impianti di valorizzazione dei rifiuti (WtE, Waste-to-Energy) hanno trattato 96 milioni di tonnellate di rifiuti in Europa nel 2018. Grazie alla produzione di energia tramite l'incenerimento dei rifiuti, gli impianti WtE consentono di recuperare e riciclare materiali, diminuire la quantità di rifiuti inviati nelle discariche e ridurre la proporzione di combustibili fossili utilizzati come fonte di produzione energetica in Europa. Qui Fabrizio Arosio, sales account manager per la produzione di motori e azionamenti presso WEG, spiega come i motori WEG possono essere utilizzati negli impianti di pellettizzazione, una fase chiave del processo WtE.

Per pellettizzazione si intende il processo di trasformazione dei rifiuti, generalmente in pellet, per renderli utilizzabili per altre applicazioni. Per essere trasformati in pellet, i rifiuti devono essere per prima cosa triturati, frantumati o polverizzati. I materiali così ottenuti vengono quindi lavorati in una pellettatrice a tamburo rotante o a disco con l'ausilio di un agente legante, combinandosi fino a raggiungere la dimensione richiesta, oppure vengono pressati utilizzando uno stampo per pellet.

Il processo di pellettizzazione conferisce ai rifiuti una densità energetica più alta, il che li rende un combustibile efficace sia per alimentare le caldaie degli impianti che per generare elettricità. Un vantaggio collaterale di questo processo è la possibilità di recuperare e riciclare i metalli che vengono separati dai rifiuti in seguito all'incenerimento. Inoltre, la cenere residua può trovare applicazione nel manto stradale.

Motori WEG in azione

Gli impianti di pellettizzazione possono essere installati nei siti dei produttori, in modo da poter trattare i rifiuti industriali mentre vengono prodotti, senza doverli trasportare altrove. I macchinari coinvolti variano a seconda dell'applicazione, e alcuni fattori significativi sono il tipo e lo stato iniziale dei rifiuti da trattare, la granulometria e l'umidità. Spesso, tuttavia, tali macchinari includono un frantoio o un mulino, una pellettatrice a disco o a tamburo rotante o una pressa, un essiccatore e nastri trasportatori. 

Recentemente, WEG ha fornito una gamma di motori W22 IE3 ad una nota azienda Italiana leader nella costruzione di impianti di pellettizzazione chiavi in mano per i produttori. Utilizzati per applicazioni che prevedono l'impiego di presse, ventilatori e pompe, questi motori ad alta efficienza sono una scelta ideale per il processo WtE in quanto ottimizzano l'energia netta generata. Nelle applicazioni di riciclaggio come la pellettizzazione, i motori devono essere in grado di resistere allo sporco ed a condizioni di lavoro difficili. I motori W22 di WEG garantiscono durata e affidabilità e contribuiscono a evitare i costi e i disagi dovuti all'arresto dell'impianto in seguito a un guasto al motore. 

Gli impianti WtE consentono ai produttori di riutilizzare i rifiuti evitando che finiscano nelle discariche, oltre a offrire loro la possibilità di generare energia con un'impronta di carbonio limitata rispetto ai combustibili fossili. Le macchine WEG possono essere utilizzate negli impianti di pellettizzazione e in altri macchinari per il riciclaggio, offrendo l'affidabilità e l'efficienza energetica necessarie per supportare le prestazioni elevate di tali applicazioni.


Tomra One Stop Shot 11_2021

FOTOALBUM