CAMEC 2022
CESARO MAC IMPORT

Top Utility 2022: ecco le aziende nominate

In arrivo la decima edizione del premio riservato alle aziende dei servizi pubblici locali nei settori di energia, rifiuti e acqua.

Top Utility 2022: ecco le aziende nominate

Top Utility, il premio assegnato alle eccellenze nel settore dei servizi pubblici, compie dieci anni e, come di consueto, rende note le “cinquine” delle migliori aziende divise per categoria, all’interno delle quali verranno prescelte le realtà da premiare. La selezione è basata sull’analisi delle performance e dei parametri compiuta dal team di ricerca di Althesys, guidato dall’economista Alessandro Marangoni.

Sono ben ventiquattro le società presenti nelle otto cinquine, tra le quali multiutility di dimensione nazionale come A2A, Acea, Enel, Hera e Iren, vincitrice l’anno scorso, o realtà regionali come le lombarde Gruppo CAP, MM e Lario Reti (Lecco) e le venete Contarina e Silea (Treviso), Savno (Conegliano), Veritas (Venezia) e Acquevenete (Monselice). Presenti poi la modenese Aimag e la riminese Gruppo SGR, la bolzanina Alperia, la torinese Smat, mentre tra le toscane figurano nell’elenco le fiorentine Acque, Alia e Publiacqua ed Estra, che serve comuni in Toscana e Marche. L’Italia centrale è rappresentata da Marche Multiservizi (Pesaro), Viva Servizi (Ancona) e  Acqualatina (Latina).

Come d’abitudine, i riconoscimenti saranno assegnati in occasione della presentazione dello studio “Le performance delle utility italiane. Analisi delle 100 maggiori aziende dell’energia, dell’acqua, del gas e dei rifiuti”, che sarà illustrato nel corso della digital conference“Digitalizzazione e sostenibilità per il futuro delle utility italiane” che si terrà il 24 febbraio.

Otto i premi: Assoluto, Performance Operative, Consumatori, Comunicazione, Sostenibilità Xylem, Ricerca&Innovazione RSE, Diversity. In più c’è quest’anno la novità del premio Ten Years, assegnato in occasione del decennale alla utility che ha ricevuto più premi in questi anni.

Di seguito tutte le nomination, divise per categoria.

Per la categoria Top Utility Assoluto, la rosa dei migliori è composta da A2A, Hera, Iren, Lario Reti e Veritas.

I top five alla voce Top Utility Comunicazione, riservato a chi, più di altri, ha saputo “raccontare” la propria attività attraverso i media tradizionali e il web, sono invece Aimag, A2A, Gruppo CAP, MM e Veritas.

Le aziende migliori per la categoria Top Utility Consumatori, che valorizza il miglior rapporto tra imprese e clienti in termini di customer care e servizi, sono Acea, Hera, Lario Reti, MM e Viva Servizi.

In lizza per il Top Utility Performance Operative ci sono Alperia, Contarina, Publiacqua, Savno e Silea.

Nella cinquina di Top Utility Xylem Sostenibilità, che premia le politiche di gestione ambientale e di corporate social responsibility, figurano A2A, Gruppo CAP, Enel, Estra e Marche Multiservizi.

Per il Top Utility RSE Ricerca&Innovazione, assegnato alla realtà che ha maggiormente investito in ricerca e sviluppo finalizzata all’innovazione, sono candidate A2A, Acea, Enel, Iren e MM.

Riconfermata per il terzo anno la categoria Top Utility Diversity, che premia le aziende più impegnate sui temi della diversità e dell’inclusione sociale. I nominativi sono: Alia, Acqualatina, Acquevenete, Gruppo SGR e Publiacqua.

Come accennato, la consegna dei riconoscimenti avrà luogo al termine della presentazione dello studio “Le performance delle utility italiane. Analisi delle 100 maggiori aziende dell’energia, dell’acqua, del gas e dei rifiuti”, punto di riferimento imprescindibile del settore, curato dal ceo di Althesys Alessandro Marangoni.


TOMRA X-TRACT METALLI