CAP EVOLUTION
CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti

Una roadmap per l'economia circolare per la plastica

Quali iniziative e misure sono necessarie per un'economia circolare più forte per la plastica? Se ne parlerà all’Ifat di Monaco di Baviera dal 30 maggio al 3 giugno 2022.

Una roadmap per l'economia circolare per la plastica

L'attuale ciclo di vita della plastica è tutt'altro che circolare, ed è uno dei messaggi del rapporto “Global Plastics Outlook: Economic Drivers, Environmental Impacts and Policy Options” che l'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) ha presentato al fine febbraio 2022. Secondo il documento di 200 pagine, negli ultimi due decenni sia la produzione annua di plastica che la quantità di rifiuti di plastica sono più che raddoppiate in tutto il mondo, con quest'ultima pari a 460 milioni di tonnellate nel 2019. Solo il nove per cento è stato riciclato, mentre il 19 per cento è stato incenerito e quasi il 50 per cento è stato inviato in discarica. Il restante 22 per cento è finito in discariche non controllate, è stato bruciato a cielo aperto o abbandonato nell’ambiente.

Il riciclaggio delle materie plastiche per la protezione del clima

In aggiunta ai conosciuti e tanto discussi problemi ambientali legati alle micro e macroplastiche, le plastiche hanno anche un'impronta di carbonio significativa: durante tutto il loro ciclo di vita, contribuiscono al 3,4% delle emissioni globali di gas serra. La chiusura dei circuiti dei materiali potrebbe ridurre significativamente questa impronta.

Ma quali iniziative e misure sono necessarie per un'economia circolare più forte per la plastica? A questo proposito, ad esempio, lo scorso ottobre l'industria tedesca della plastica e del riciclaggio ha pubblicato una accordo tra Plastics Europe Deutschland, l'Associazione tedesca dei trasformatori di materie plastiche (GKV), l'Associazione dei macchinari per la plastica e la gomma di VDMA, l'Associazione federale dell'industria tedesca per la gestione dei rifiuti, dell'acqua e delle materie prime (BDE) e l'Associazione federale per Materie prime secondarie e gestione dei rifiuti (bvse). Le associazioni identificano la progettazione del prodotto favorevole al riciclaggio, la gestione delle esportazioni di plastica fuori uso, il conferimento in discarica dei rifiuti di plastica in Europa e l'espansione delle strutture di smaltimento e riciclaggio come punti di partenza efficaci. 

Economia circolare e riciclo della plastica: temi centrali all'IFAT di Monaco

Design circolare, riciclaggio chimico e controllo politico del mercato: queste parole d'ordine e molti altri aspetti dell'economia circolare in generale e del riciclaggio della plastica in particolare saranno presenti nel programma di IFAT Monaco. Inoltre, la principale fiera mondiale per la gestione dell'acqua, delle acque reflue, dei rifiuti e delle materie prime presenterà un "Riciclaggio della plastica nel mondo del processo" organizzato dall'Associazione per il trattamento e il riciclaggio dei rifiuti di VDMA, nonché un'area speciale in cui la BDE e l'Associazione tedesca per la plastica Packaging and Films (IK) presenterà esempi di migliori pratiche di gestione del riciclaggio. Supportate da bvse, le aziende di riciclaggio della plastica presenteranno anche la loro gamma di servizi.

IFAT Munich si svolgerà dal 30 maggio al 3 giugno 2022 presso il centro fieristico di Monaco.

VUOI VISITARE IFAT? RICHIEDI IL TUO BIGLIETTO


Cesaro Inventhor con griglia MO.BA