Camec 2023
Il recycling per Trevi Benne

Il recycling per Trevi Benne

Trevi Benne opera dal 1992 alla costante ricerca della qualità e affidabilità dei prodotti nel segno dell’innovazione tecnologica realizzando frantumatori, pinze, multi kit, cesoie, benne vagliatrici, benne da scavo e carico, attacchi rapidi ed applicazioni speciali per escavatori e pale caricatrici. Per l’industria e il vasto mondo del riciclaggio diverse sono le attrezzature che propone all’utilizzatore.

Come, ad esempio, le pinze demolitrici e selezionatrici Serie PMZ. Ideali per la demolizione di strutture e fabbricati di media consistenza, per la selezione mirata e il carico dei materiali di risulta in cantiere e in discarica, per una specifica separazione e movimentazione dell’inerte nei centri di riciclaggio. È un’attrezzatura davvero polivalente in cantiere, decisamente maneggevole, precisa e allo stesso tempo delicata nell’impiego. Le pinze PMZ Trevi Benne sono disponibili nella versione “C” o nella versione ”S” a seconda della conformazione delle chele. La versione “C”, standard, prevede le chele chiuse ed è consigliata per la selezione emovimentazione di materiali inerti di risulta. La versione “S”, su richiesta, prevede le chele a stecche ed è consigliata per demolizioni di strutture leggere in mattoni o legno, datate. L’attrezzatura è stata recentemente perfezionata grazie ad una miglioria che ha interessato l’unità di rotazione, ora presentata in conformazione “HD” (Heavy Duty) a due motori, uno snellimento nella struttura per rispondere al meglio allo stress dell’utilizzo, semplificati nella costruzione e modificati nel design. La Serie PMZ è attualmente composta da 13 modelli a partire dal PMZ 02 di 140 kg. sino al PMZ 50 di 4.980 kg.

La Benna Vagliatrice Serie BVR è un’attrezzatura estremamente versatile e compatta, concepita per operazioni di selezione e vagliatura. Ideata e realizzata dall’azienda vicentina per la prima volta nel 1994 per la creazione di “gabbie” di contenimento su un argine di un fiume, trova oggi impiego nel settore del riciclaggio, nel recupero in ristrutturazioni edilizie, nella bonifica di aree industriali e nella riqualificazione ambientale. La possibilità di sostituire il kit perimetrale permette la separazione del materiale trattato nella pezzatura e nelle dimensioni richieste. È prodotta in 9 modelli dai 110 ai 4.900 kg. e può essere installata su escavatori da 1,5 a 65 ton. (disponibile anche nella versione frontale per pale caricatrici).

Molteplici sono i campi di applicazione:

- selezione dei ciottoli e costruzione di gabbie di contenimento lungo i corsi d’acqua

- selezione dei materiali di risulta dopo una demolizione

- bonifica di terreni sassosi

- asportazione dei sassi lungo le spiagge

- separazione di rifiuti organici in discarica

- copertura delle tubature in opere di canalizzazione

Le benne ad alto ribaltamento per pale caricatrici sono attrezzature indispensabili nelle aziende che si occupano di raccolta e riciclaggio rifiuti per il carico e la movimentazione di materiale a basso peso specifico come compost, materiali leggeri e truciolati. Ideali per le aziende che operano nel settore industriale e del legno, nei rifiuti e nei consorzi agricoli, nelle discariche e nei centri di riciclaggio. La benna ad alto ribaltamento prevede l’impiego di due cilindri idraulici e di un telaio specifico posto sul retro che permette di scaricare il prodotto ad un’altezza superiore dello standard consentito

Infine, non possiamo trascurare la vera “stella” del cantiere: la cesoia idraulica Marilyn Serie CS, concepita per i moderni cantieri di demolizione industriale e per i professionisti del riciclaggio di rottame e materiali di natura ferrosa. E per celebrare al meglio questo 2022 ricco di eventi speciali, l’azienda ha realizzato il modello CS 200RS: un vero e proprio colosso con un peso di 20.000 kg., un’altezza di quasi 6 metri, un’apertura di 1.200 mm. che sprigiona in punta forza di 400 ton.


FORREC

FOTOALBUM