CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti
La produzione europea di biometano è aumentata del 20% nel 2021

La produzione europea di biometano è aumentata del 20% nel 2021

La domanda di biometano è forte: nel 2021 la crescita del settore è stata senza precedenti, con un aumento della produzione di biometano del 20% e un totale di 3,5 miliardi di metri cubi prodotti. Un'espansione ancora maggiore è prevista nel 2022, poiché sono diventati operativi un numero record di nuovi impianti di biometano (184).

La diffusione dei gas rinnovabili comporta un contributo sostanziale agli obiettivi climatici, ma anche all'indipendenza dell'UE dalle importazioni di gas naturale. L'82% del gas naturale consumato nel 2021 proveniva da forniture esterne (338 miliardi di metri cubi), con 15 Stati membri che importano oltre il 90% del proprio gas. La Russia è stata la principale fonte di approvvigionamento e ha rappresentato il 33% (137 miliardi di metri cubi) del consumo di gas naturale dell'UE nel 2021.

La necessità di una maggiore indipendenza energetica si unisce alla riduzione dei costi di produzione del biometano, che sono già significativamente al di sotto del prezzo medio TTF del gas previsto per il 2022 (80 €/MWh rispetto a 134 €/MWh). È quindi chiaro che l'accelerazione della produzione di biometano e l'accelerazione della transizione verso l'energia pulita sono di grande importanza per stabilizzare i prezzi del gas e garantire la sicurezza energetica.

La diffusione del biometano può anche aumentare la disponibilità e l'accessibilità dei fertilizzanti organici per la produzione alimentare. Il gas naturale è attualmente la principale materia prima e fonte energetica per la produzione di fertilizzanti sintetici. Secondo lo Statistical Report 2022 dell'EBA, l'Europa potrebbe già oggi risparmiare 0,6 bcm di consumo di gas naturale sostituendo il 5-6% dei fertilizzanti sintetici azotati con il digestato. Ciò avrebbe già potuto evitare 1.096 tonnellate di CO2 equivalente nel 2021, poiché la produzione di fertilizzanti minerali è ad alta intensità energetica.

L'espansione complessiva del settore stimolerà anche la diffusione di una bioeconomia europea resiliente. L'industria del biogas nell'UE-27 ha registrato un fatturato di 5,75 miliardi di euro nel 2020, relativamente più alto dell'industria idroelettrica (4,65 miliardi di euro).

“L'edizione 2022 del Rapporto statistico EBA mostra che il settore del biogas e del biometano sta già fornendo all'Europa 18,4 miliardi di metri cubi di gas rinnovabile. A medio termine, il nostro settore è un pilastro fondamentale della strategia REPowerEU, compresa la distribuzione di 35 bcm di biometano sostenibile all'anno entro il 2030 per mitigare i cambiamenti climatici e rafforzare l'autonomia strategica dell'UE. Entro il 2050 potrebbe fornire fino a 167 bcm e coprire il 62% della domanda di gas” – ha dichiarato Harmen Dekker, CEO dell'EBA.


Cesaro Mac Import Doppstadt Allreco Sennebogen MTB Tiger Depack Il Girasole