CESARO MAC IMPORT macchine e impianti per l'ambiente recycling
Camec 2023

IFAT 2024: alla fiera di Monaco si affronta la sfida dell’economia circolare

Segnatevi la data sul calendario: la prossima edizione di IFAT Monaco si svolgerà presso il Centro Esposizioni di Monaco dal 13 al 17 maggio 2024. Grande attenzione al riciclo chimico della plastica.

IFAT 2024: alla fiera di Monaco si affronta la sfida dell’economia circolare

Per il settore dell'economia circolare, i preparativi per la fiera leader a livello mondiale per la gestione dell'acqua, delle acque reflue, dei rifiuti e delle materie prime si svolgono in un contesto economico estremamente teso. Eric Rehbock, amministratore delegato dell'Associazione tedesca per le materie prime secondarie e la gestione dei rifiuti (BVSE), riferisce: “Stiamo riscontrando volumi di raccolta inferiori, una domanda in calo, livelli di scorte in aumento e prezzi in calo per carta e rottami. Il settore della plastica presenta un quadro simile, con una brutale guerra dei prezzi che infuria tra materiale vergine e riciclato”. Anche le aziende di gestione dei rifiuti, con i loro elevati volumi di trasporto e la complessa tecnologia degli impianti, sono sotto un’enorme pressione sui costi a causa del massiccio aumento dei prezzi dell’energia, dei trasporti, dei pezzi di ricambio e dei lavori di manutenzione.

Uno sforzo congiunto per uscire dalla recessione

“Per vedere la crisi come un’opportunità, l’industria del riciclaggio e della gestione dei rifiuti deve ora concentrare tutti i suoi sforzi su un’economia circolare sostenibile. Ciò significa anche che dobbiamo concentrarci maggiormente sull’efficienza e sulla qualità nei nostri impianti di riciclaggio, nelle flotte dei veicoli e nei processi lavorativi – laddove ciò sia ancora possibile”, afferma Rehbock. Secondo la sua esperienza, l'IFAT di Monaco riunisce un'ampia gamma di rappresentanti del mondo economico, politico e della ricerca. Il presidente dell'associazione è convinto: "Questo è esattamente il mix di cui abbiamo bisogno per uscire dalla recessione", e aggiunge: "Anche la bvse si impegna in questo e presenterà molte aziende e idee interessanti nel suo grande stand collettivo a Monaco."

Progressi sostanziali nel riciclaggio chimico

Per quanto riguarda il riciclaggio della plastica, Plastics Europe Deutschland e. V., l'associazione tedesca dei produttori di materie plastiche, vede attualmente molti movimenti nel settore. L'amministratore delegato Ingemar Bühler: "Stiamo assistendo a sviluppi significativi nei processi meccanici e a progressi sostanziali nel riciclaggio chimico per rendimenti migliori con un consumo energetico inferiore." L’AD è convinto che i processi diventeranno sempre più efficienti e si completeranno a vicenda. Su questi temi Plastics Europe Deutschland si presenta all'IFAT di Monaco insieme ad otto aziende associate.

Anche l'Associazione tedesca dell'industria meccanica (VDMA) presenterà le ultime opportunità per il riciclaggio della plastica alla principale fiera internazionale delle tecnologie ambientali. La sua Spotlight Area, incentrata sul riciclaggio chimico, porterà i visitatori in un tour attraverso il mondo del riciclaggio, dalla raccolta e selezione fino al nuovo prodotto. “Il riciclaggio è aumentato significativamente in Europa negli ultimi anni. Il fatto che attualmente il 32,5% della plastica prodotta nell’UE possa essere riciclata, e addirittura oltre il 35% in Germania, è dovuto principalmente alle più moderne tecnologie di smaltimento e riciclaggio. Ma abbiamo ancora del potenziale da sfruttare”, afferma la dott.ssa Sarah Brückner, direttrice dell’Associazione per la tecnologia dei rifiuti e del riciclaggio VDMA, analizzando la situazione attuale. “Oggi oltre il 42% dei rifiuti di plastica viene utilizzato per produrre energia, poiché i diversi tipi di plastica vengono combinati o fortemente contaminati”, sottolinea Richard Clemens. L’amministratore delegato dell’associazione VDMA Process Plant and Equipment Association continua: “Il riciclaggio chimico – come integrazione al riciclaggio meccanico – può aiutare a colmare questa lacuna per mantenere il materiale nel ciclo in modo ancora più efficace”. Nel padiglione B4 l'associazione affronterà anche una delle maggiori preoccupazioni dell'ingegneria meccanica e impiantistica: la carenza di manodopera qualificata.

L'Associazione per le tecnologie di trattamento e riciclaggio dei rifiuti VDMA presenterà inoltre due format dimostrativi dal vivo nell'area esterna: durante le giornate dimostrative VDMA grande attenzione sarà per la lavorazione della biomassa, mentre la zona di frantumazione VDMA presenterà soluzioni per la demolizione e il riciclaggio delle costruzioni e rifiuti di demolizione. Le dimostrazioni saranno integrate dal nuovo padiglione VDMA.

Foto Messe München


Cesaro Mac Import Doppstadt Allreco Sennebogen MTB Tiger Depack Il Girasole