Sima dealer Lindner fiere WME Ecomed
CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti
Trattamento dei RAEE: Iren realizza in Valdarno il primo impianto italiano per il recupero di metalli preziosi con processo idrometallurgico

Trattamento dei RAEE: Iren realizza in Valdarno il primo impianto italiano per il recupero di metalli preziosi con processo idrometallurgico

Presentato nella sede della Giunta della Regione Toscana, l’innovativo impianto per il trattamento dei RAEE che il Gruppo Iren realizzerà in Valdarno, in provincia di Arezzo. Si tratta del primo progetto in Italia per l’estrazione di metalli preziosi da schede elettroniche che utilizza un processo idrometallurgico a ridotto impatto ambientale.

La Regione Toscana ha autorizzato, a fine del 2023, la costruzione di un impianto presso un polo dedicato all'economia circolare sviluppato da Iren nel comune di Terranuova Bracciolini. Questo impianto, oltre a contribuire allo sviluppo dell'area, permetterà possibili sinergie industriali con il distretto orafo aretino. Attualmente, sono in corso i lavori di adeguamento del capannone che ospiterà l'impianto e si prevede di portare a regime le attività entro la fine dell'anno.

La tecnologia applicata, sviluppata dai partner progettuali di Iren, Osai Green Tech e BTT Italia, permetterà l’estrazione, la selezione e il recupero dei metalli preziosi e delle materie prime rare presenti all’interno di schede elettroniche RAEE, tra i quali oro, argento, palladio e rame, unendo elevati livelli di efficienza e bassi impatti ambientali. All’interno dell’impianto, che a regime avrà una capacità di trattamento di oltre 300 tonnellate di schede elettroniche all’anno, i componenti verranno sottoposti a un processo idrometallurgico che permette la separazione e l’affinazione dei metalli preziosi.

Dall’impianto usciranno, ogni anno, oltre 200 kg di oro e altrettanti di argento indirizzati all’industria orafa del territorio, oltre a rame e palladio materiali fondamentali per l’industria italiana e spesso di critico approvvigionamento.

L'uso di questa tecnologia permetterà anche di ridurre l'impatto ambientale legato alla gestione dei RAEE, riducendo la quantità di rifiuti destinati alla discarica e promuovendo un'ottimizzazione delle risorse. Inoltre, la collaborazione con partner altamente specializzati e l'adozione di tecnologie all'avanguardia permetterà a Iren di offrire servizi più efficienti e sostenibili, contribuendo alla crescita e al benessere del territorio in cui opera. In sintesi, la tecnologia applicata da Iren e dai suoi partner permette di creare un sistema circolare virtuoso, in cui i rifiuti diventano risorse preziose e l'ambiente viene tutelato. Grazie a un approccio basato sulla sostenibilità e l'innovazione, Iren continua a essere un leader nel settore della gestione e del recupero dei rifiuti, con l'obiettivo di creare un futuro più sostenibile per tutti.

L’impianto di Terranuova Bracciolini, situato in Italia, è un esempio straordinario di transizione ecologica e una perfetta rappresentazione delle migliori pratiche in termini di sostenibilità ambientale. Grazie all’applicazione di un metodo innovativo di trattamento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), l’impianto è in grado di ridurre notevolmente il consumo energetico e di emettere una quantità di CO2 venticinque volte inferiore rispetto ai processi tradizionali di estrazione. L’area su cui verrà costruito l’impianto copre un’estensione di 2500 mq, e la sua realizzazione richiederà un investimento complessivo di circa 5 milioni di euro.


CESARO nuova griglia trituratore industriale Inventhor Doppstadt recycling