Sima dealer Lindner fiere WME Ecomed
CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti
Demolizione del corpo centrale della ex pediatria all'Ospedale Maggiore di Parma

Demolizione del corpo centrale della ex pediatria all'Ospedale Maggiore di Parma

La demolizione della parte di fabbricato adiacente all’Ospedale dei Bambini avverrà manualmente per ridurre al minimo l'impatto sulle attività di cura dei reparti pediatrici.

Dopo la rimozione degli impianti interni, sono entrate in funzione le ruspe per demolire l’edificio conosciuto come ex pediatria dell’Ospedale Maggiore. I lavori avverranno gradualmente per ridurre al minimo i disagi sulle attività di cura dei padiglioni adiacenti, in particolare Ospedale dei bambini e padiglione Barbieri. Smantellati i corpi di fabbrica minori, ora è la volta del corpo centrale dell’edificio. L’area di cantiere lungo il viale centrale dell’area ospedaliera è delimitata da apposita cartellonistica e permette il passaggio delle auto e dei mezzi di soccorso a senso unico alternato.

“Grande attenzione sarà posta alla demolizione della parte di fabbricato adiacente all’attuale Ospedale dei Bambini, che avverrà manualmente – spiega l’ingegnere Renato Maria Saviano, direttore del servizio interaziendale Attività tecniche Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma–. Terminata questa prima fase di cantiere contiamo di avviare la costruzione vera e propria del nuovo padiglione nel prossimo mese di settembre e di completare i lavori dell’Ospedale delle Donne, con la riconsegna dell’edificio ultimato da parte della ditta a giugno 2026”.  

La nuova struttura accoglierà le principali attività dell’Ostetricia e Ginecologia ora presenti nel padiglione Maternità e sorgerà vicino al Padiglione “Pietro Barilla” al fine di assicurare la piena e completa integrazione funzionale e assistenziale delle attività di cura rivolte alla mamma e al bambino. 

Fonte: Azienda Ospedaliera Parma


CESARO nuova griglia trituratore industriale Inventhor Doppstadt recycling