NLMK Acciaio Quard
Terra Futura, buone pratiche di vita, di governo e di impresa

Terra Futura, buone pratiche di vita, di governo e di impresa

A Firenze, Fortezza da Basso, dal 17 al 19 maggio 2013

Dal 17 al 19 maggio 2013, a dieci anni dal primo Forum Sociale Europeo, torna alla Fortezza da Basso di Firenze Terra Futura, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale.
Al centro della manifestazione - promossa da Fondazione culturale Responsabilità etica per il sistema Banca Etica, Regione
Toscana e Adescoop-Agenzia dell’economia sociale, insieme ai partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete  e  Legambiente  -  le  buone  pratiche  di  vita,  di  governo  e  di  impresa  all’insegna  della  sostenibilità.  Prodotti, progetti  e  percorsi  per  lo più  nati  dal  basso,  che  oggi  - tanto  sul  piano  teorico  quanto  su  quello  pratico  -,  si  rivelano percorsi obbligati, non solo alternative possibili.

Terra Futura vuole anche in questa decima edizione alimentare  il dibattito su un modello diverso di sviluppo e avanzare proposte   concrete   per   nuovi   modi   di   vivere,   consumare,   coltivare,   abitare,   produrre,   viaggiare,   comunicare, governare…   La   rassegna  espositiva   sarà  organizzata   secondo   diverse  sezioni   tematiche:   Abitare   naturale   (edilizia sostenibile,  prodotti  e  tecnologie  costruttive  a  basso  impatto  ambientale),  Azioni  globali&welfare  (intercultura,  pace, diritti   umani,   volontariato,   sussidiarietà,   welfare   partecipativo,   campagne   di   sensibilizzazione,   finanza   etica   e cooperazione  internazionale),  Mangiare  e  produrre  sostenibile  (agricoltura  biologica  e  biodinamica,  km  zero,  prodotti ecologici  e  tessile  naturale),  Comunicare  la  sostenibilità  (media,  editoria,  web  e  comunicazione),  Eco-Idea-Mobility mobilità sostenibile), EquoCommercio (commercio equo e solidale), Itinerari educativi per la sostenibilità (educazione, orientamento, formazione e ricerca), NuovEnergie (energie rinnovabili, risparmio energetico ed ecoefficienza), Governare responsabile  (reti  associative  pubbliche  e  istituzioni),  Salute+Benessere  (prevenzione,  medicine  non  convenzionali  e discipline  bionaturali),  Turismo  eco&esponsabile  (viaggi  e  vacanze  sostenibili  e  accessibili),  TutelAmbiente  (tutela dell’ambiente e della biodiversità, riciclo e riuso).
Presenti enti e istituzioni, realtà del terzo settore (associazioni, cooperative, ong, fondazioni…), imprese eticamente orientate.
Ricco  e articolato  anche  il  programma culturale,  che  vedrà  in  calendario  incontri,  convegni,  workshop  e  dibattiti  alla presenza  di illustri  esperti e noti personaggi  del mondo del terzo settore,  dell’economia,  della politica,  della cultura.  E ancora  spettacoli, momenti di  animazione e  laboratori, per coinvolgere direttamente il pubblico.

Nel 2012 sono stati oltre 80mila i visitatori, 550 le aree espositive e oltre 4.000 gli enti rappresentati (associazioni, reti e movimenti,  cooperative,  enti  e  istituzioni,  imprese  eticamente  orientate...),  250  gli  appuntamenti  culturali,  1.000  i relatori,  230  le  proposte  di  laboratori,  animazione  e  mostre.  E  ancora,  600  gli  incontri  della  “Borsa  delle  imprese responsabili”, a cui hanno partecipato oltre 120 realtà provenienti da tutto il mondo.


Link

Ecomondo 2019