Camec
Vaglio mobile Hextra Ecostar
Capitan Eco ha fatto tappa a Modena

Capitan Eco ha fatto tappa a Modena

Differenziate 750 tonnellate di rifiuti alle stazioni ecologiche in cambio di ecomonete. Il progetto promosso da Hera ha portato 11.500 euro alle scuole di Modena

Capitan Eco ha chiamato “a raccolta” e i ragazzi hanno risposto con entusiasmo. Dopo la conclusione dell’iniziativa alle stazioni ecologiche scattano le premiazioni. I dati conclusivi del progetto didattico voluto da Hera e da 14 Comuni del territorio di Modena mostrano uno straordinario successo. Sono 750 le tonnellate di rifiuti differenziati che i ragazzi, assieme alle proprie famiglie, a parenti e amici hanno portato alle stazioni ecologiche per ottenere in cambio le ecomonete che permettevano di vincere i tanti premi in palio. Le 23 scuole più “riciclone” riceveranno anche un riconoscimento in denaro di 500 Euro e sarà proprio Capitan Eco a premiare le scuole e le classi vincitrici.

Premiate 180 classi, 60 scuole, più 11.500€ alle più “riciclone”
Il tour di Capitan Eco nelle 60 scuole che hanno partecipato al progetto inizierà la prossima settimana. A tutti gli istituti sarà consegnato un set di materiale didattico. In tutte le scuole, inoltre, ogni bambino della prima, seconda e terza classe classificata in base al numero di ecomonete per singolo alunno, riceverà un premio personale. Tutti gli alunni che hanno partecipato al progetto riceveranno comunque un piccolo dono che ricorderà loro di essere parte della ciurma di Capitan Eco. Per ogni Comune, infine, la scuola che ha raccolto il maggior numero di ecomonete per singolo alunno riceverà un premio in denaro: un assegno da 500 euro a sostegno delle attività didattiche, utile anche a ricordare come i rifiuti possono trasformarsi in risorse preziose. Per Modena e Sassuolo riceverà questo riconoscimento una scuola per ogni Circolo Didattico o Istituto Comprensivo. I premi in denaro saranno in tutto 23. Le buone pratiche adottate dai bambini e dalle loro famiglie si sono, quindi, tradotte in un valore complessivo di 11.500 Euro a favore del mondo della scuola.

Oltre 100 tonnellate tra pile e batterie, oltre 157 di ingombranti, 277 di RAEE
Il regolamento del gioco privilegiava le categorie di rifiuto più impattanti per l’ambiente e il decoro urbano, in particolare tutte quelle che, non potendo essere conferite tramite la raccolta stradale, devono essere portate alle stazioni ecologiche. Lo straordinario successo dell’iniziativa si misura, infatti, sui numeri dei materiali raccolti grazie al progetto, che complessivamente raggiungono le 750 tonnellate. Le frazioni su cui sono stati raccolti i dati più significativi sono i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, con oltre 277 tonnellate conferite, e i rifiuti ingombranti, che superano le 157 tonnellate. Rilevante anche la quantità di pile (57 tonnellate) e batterie auto (53 tonnellate).


Minini