CAMEC 2021
Trituratori UNTHA per la produzione di SRF

Trituratori UNTHA per la produzione di SRF

Il nuovo impianto di combustibile solido secondario (SRF) dell’azienda inglese SITA è stato progettato per produrre circa 60.000 tonnellate di SRF all’anno per mezzo di tre trituratori UNHTA.


I trituratori UNTHA sono pronti a entrare in funzione presso lo stabilimento di Birmingham, parte del nuovo Centro di Recupero integrato delle risorse di SITA, che impiegherà fino a 150 posti di lavoro una volta a regime.
SITA ha investito nei trituratori precisi e potenti - uno pre trituratore XR e due post-trituratori TR – per trattare i rifiuti commerciali e industriali dalle Midlands. Rifiuti che verranno deviati dal percorso in discarica, e utilizzati anche in cementifici.


Ridotta ad una specifica granulometria omogenea di meno di 30 mm, la SRF sarà bruciata nei cementifici Cemex, a Rugby, che hanno stipulato un accordo di fornitura di 25 anni. I trituratori opereranno in linea con vagli, magneti e separatori a corrente per assicurare che vengano raggiunte le specifiche richieste. Un'unità ad infrarossi (NIR) sarà usata per misurare la qualità di uscita in tempo reale e garantire che il combustibile solido secondario abbia il corretto contenuto di cloro, la giusta umidità e potere calorifico.


Gli ingegneri della Sutco hanno progettato l'impianto di produzione di SRF della SITA e insieme al committente hanno commissionato le attrezzature che consentissero di massimizzare l'investimento nel nuovo impianto. La scelta di UNTHA è stata favorita dalle comprovate capacità delle sue macchine, dall’affermata tecnologia alla base dei pre e post trituratori, e dalle garanzie in termini di operatività e facilità di manutenzione
I trituratori UNTHA hanno soddisfatto tutte le richieste della committenza sia in termini di prestazioni che di operatività, con la garanzia di un costante supporto tecnico e la possibilità di usufruire di competenze di alto livello.

 

di Laura Veneri


Link

Minini Big Bag