Visti al Bauma: Faresin Industries

Visti al Bauma: Faresin Industries

Faresin Industries Spa ha esposto al Bauma di Monaco 6 modelli rappresentativi della gamma dei sollevatori telescopici.

La più grande novità di questa esposizione è stato il telescopico FH 8.40, un modello assolutamente inedito per le sue dimensioni. Questa è la sorpresa maggiore che è andata ad arricchire ulteriormente la gamma dei sollevatori telescopici. Il nuovo modello infatti è la giusta ‘via di mezzo’ tra i sollevatori da 7.45 e da 9.30 metri in quanto soddisfa pienamente chi ricerca, in un’unica macchina, il perfetto compro­messo tra dimensione e capacità di carico.

Dal “piccolo” al “grande”: Faresin Industries presenterà il girevole Storm 22.45 evo, un colosso in grado si sollevare fino a 45 quintali diventato estremamente tecnologico grazie alle ultime utili innovazioni tecniche e all’aggiornamento del sistema di sensoristica che ha permesso di dare priorità assoluta alla sicurezza. Le altre nuove soluzioni riguardano l’efficienza e l’ergonomia: migliorata la pro­tezione della parte elettronica nel vano serbatoi; rivista la scaletta per facilitare l’accesso alla cabina; resa ancora più resistente la struttura della torretta.

A Monaco è stato possibile anche notare i miglioramenti apportati a telaio, cofano e zavorre dei nuovi FH 7.30 Compact ed FH 10.70 ed apprezzare la maneggevolezza ed il comfort del ‘gioiellino’ FH 6.25 il più piccolo della gamma.

Anche il FH 17.40 Edile si è presentato con una “veste” più moderna grazie al nuovo design del cofano che si accompagna, nel telescopico 17.40, anche ad un aspetto tecnico di rilevante importanza: il nuovo telaio.

L’azienda vicentina pone l’attenzione non solo all’estetica ma, come da tradizione, anche alla concretezza: il restyling garantisce infatti anche maggiore praticità e sicurezza nelle fasi di apertura, chiusura, ri­fornimento e manutenzione oltre ad un più efficace isolamento termico, climatico ed acustico durante l’utilizzo. La tecnica e l’ergonomia avanzano a pari passo!


E' la prima volta che ci leggi

FOTOALBUM