Camec

La green economy "made in Italy" ha trovato i suoi vincitori

I vincitori del Premio Sviluppo Sostenibile 2013.

Materiali per pavimentazioni e pareti di elevato pregio estetico ed ecologico; prodotti agricoli, soprattutto lattiero-caseari, ad alta valenza ambientale e sanitaria; una macchina per contrastare le concentrazione di poveri sottili nell'aria: la green economy "made in Italy" ha trovato i suoi vincitori. Il Premio Sviluppo Sostenibile 2013, istituito per il quinto anno consecutivo, dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Ecomondo- Fiera di Rimini con l'adesione del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio, per la prima volta, del Ministero dello Sviluppo Economico, è stato assegnato quest' anno a tre aziende che hanno fatto del fattore ambiente una delle leve essenziali per essere competitive sul mercato, si tratta di Greenwood di Salzano (Ve), della Cooperativa Fattoria della Piana di Contrada Sovereto (RC) e di Innovation in Sciences &Technologies- Is-Tech di Roma.

Accanto alle tre aziende vincitrici, che riceveranno la medaglia del Presidente della Repubblica, ci sono altre 27 aziende segnalate, 9 per ogni settore, che riceveranno una targa di riconoscimento. La cerimonia di premiazione avverrà a Rimini l'8 novembre prossimo all' interno di Ecomondo-Key Energy.
"In un 'Italia che continua ad attraversare una crisi irrisolta --ha detto Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile- c'è bisogno più che mai di un nuovo progetto di sviluppo durevole e sostenibile, un vero e proprio green new deal che faccia uscire il nostro Paese dalla crisi. Le aziende premiate e segnalate  hanno colto questo messaggio e possono ricoprire  un ruolo di apripista per lo sviluppo futuro". 
 Quest' anno il premio,  che viene assegnato a imprese che si siano distinte per attività e progetti che producano rilevanti benefici ambientali, abbiano un contenuto innovativo, positivi effetti economici e occupazionali e un potenziale di diffusione, si è rinnovato nella individuazione delle tre categorie: eco-design, attività agricole di qualità ecologica e start up. 
Ecco le tre aziende vincitrici del Premio Sviluppo Sostenibile 2013.

Alla Greenwood di Salzano (Venezia) è stato assegnato il  Premio  per la sezione "Eco-design", per la  produzione di profilati in materiale composito costituito da farina di legno di riciclo, derivante da scarto selezionato sia per qualità che per essenza, e da polipropilene, per la realizzazione di pavimentazioni e rivestimenti verticali per esterni di elevato pregio estetico e durabilità, nel rispetto dell'ambiente. 

La Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola di Contrada Sovereto (Reggio Calabria), che si occupa della raccolta e della trasformazione del latte proveniente dalle fattorie dei soci allevatori situate sull'Aspromonte, sul Monte Poro, nella piana di Gioia Tauro e nel Crotonese , riceve il Premio per la sezione "Attività agricole di qualità ecologica", per aver saputo coniugare benessere animale, attenzione sanitaria, e cura dell' ambiente attraverso la realizzazione di impianti fotovoltaici e di fitodepurazione. 

Innovation in Sciences &Technologies- Is-Tech srl vince per la sezione "Start up"  per la realizzazione della piattaforma intelligente multi -- forma e multi - funzione APA, acronimo di "Air Pollution Abatement", che si propone come soluzione in grado di contrastare il fenomeno dell'inquinamento atmosferico, operando il trattamento dell'aria in tutti gli ambiti indoor e outdoor (con priorità indirizzata per interventi nei luoghi confinati e parzialmente confinati) nei quali è elevata la concentrazione di polveri sottili e di altri inquinanti nocivi.

Tutte le imprese segnalate.
Fra tutti i partecipanti  sono state segnalate 10 imprese che si sono distinte per ciascuno dei tre settori del premio e fra queste sono stati scelti i tre vincitori. Ecco le  imprese segnalate che riceveranno una targa.

Settore Eco-design: 

  • P.e.t. Engineering srl  
  • Matrec srl 
  • Lessmore
  • Siniat spa
  • Epson Italia spa 
  • SEQUAS Ingegneria srl
  • FILCA Cooperative soc.coop.
  • Sikalindi
  • CEIT di Ruscalla Bruno

 Settore Attività Agricole:

  • Agriturismo Tenuta Chianchizza dei F.lli Barnaba
  • Collevalle  Agrinatura Soc. Coop. Agr. 
  • Azienda agricola F.lli  Bizzoni s.s Soc. Agr.  
  • Soc. Agr. Mellano
  • Coop. Agr. Arvaia,
  • Soc. Agr. Le erbe di Brillor 
  • Arnaldo Caprai Soc.Ag.
  • Bio Agriturismo Fattoria dei Comignoli di Lanfranco Bartocci 
  • Az. Agr. biologica Cammarata

Sezione Start Up:

  • Bio Soil Expert srl
  • Riccoboni Holding
  • Eneray srl
  • 40 South Energy
  • Greentech Innovation srl
  • Revet Recycling srl
  • Micro4yoU srl 
  • Flora Conservation soc. Agr. srl
  • VASS Technologies srl

I vincitori sono stati selezionati tra più di 200 concorrenti da una giuria composta da: Raimondo Orsini, Roberto Pelosi, Silvia Zamboni, Walter Facciotto, Fabrizio Tucci, Luciano Morselli

 


HARDOX SSAB