Ecomondo 2013: Tabarelli e Idromec, presenti!

Ecomondo 2013: Tabarelli e Idromec, presenti!

L'azienda Tabarelli spa nasce negli anni 30 come impresa familiare produttrice di forni per l'essiccazione dei bozzoli da seta e cereali e prosegue, verso la metà degli anni 50, nella costruzione dei primi caricatori semoventi per l'agricoltura. La conoscenza del mercato ultrasessantennale ha consentito di sviluppare una gamma completa di macchine con pesi compresi fra le 10 e le 45 tonnellate, gamma che ora si arricchisce di un nuovo nato coperto da brevetto, il caricatore in allestimento Flycab. Il Flycab che partecipa alla fiera è sviluppato sulla base del caricatore T813 che ha una capacità di sollevamento massima di 12,3 ton e un raggio d’azione di oltre 14 metri. Spinto da un motore da 129 kW, il T813 ha un peso operativo di 34 tonnellate. L’innovativo sistema brevettato FlyCab permette alla cabina di scendere fino a terra, consentendo un facile accesso ed una salita diretta alla posizione di lavoro portando l’operatore ad una visuale di 6 metri da terra. Oltre alla maggiore altezza questo dispositivo migliora la sicurezza di accesso al posto di manovra e riduce l’affaticamento dell’operatore. È possibile installare il nuovo sistema brevettato in tutti i nostri caricatori. La nuova cabina caratterizzata da un design accattivante, è stata progettata per garantire il massimo comfort. Il pavimento appoggia su 4 supporti idraulici con liquido viscoso ad alto potere isolante e smorzante, in grado di assorbire tutte le vibrazioni prodotte dalla macchina durante il funzionamento. Il sistema FlyCab è dotato di ulteriori dispositivi registrabili antishock per l’assorbimento dei contraccolpi trasmessi alla cabina durante le fasi di lavoro.

Dal 1969 ad oggi, l'azienda Idromec Spa si è impegnata nella costruzione di Presse e Presse Cesoia per la compattazione e cesoiatura di rottami ferrosi. Nel corso degli anni ed in tutte le proprie realizzazioni, Idromec ha cercato di fornire il meglio in termini di prestazioni, assistenza e disponibilità delle parti di ricambio. Questi, ancora oggi sono i principi che guidano la costruzione di ogni macchina e di ogni nuovo modello. Sarà presente in fiera con la Pressa-cesoia T800C, ultima novità in casa Idromec.
La pressa-cesoia T800C ha una cassa di carico ad alta capacità lunga 7 metri. La robustezza della struttura di cassa e testata permette di eliminare la necessità di ancoraggio a strutture sottostanti; serve solo un appoggio che può essere indifferentemente in acciaio o cemento, senza alcuna funzione di rinforzo alla struttura.
La centralina oleodinamica può essere ad alimentazione elettrica (2 motori elettrici principali da 90KW ciascuno) oppure diesel (un motore diesel da circa 350 cavalli).
I blocchi idraulici ad alta efficienza sono tutti Rexroth (e questa è una garanzia di qualità, durata e reperibilità ricambi nel tempo). Le pompe a pistoni sono Rexroth mentre quelle a palette sono Parker.
I cilindri della testata hanno al loro interno un trasduttore che rileva la posizione. Questo consente di risparmiare tempo durante il ciclo di taglio (economizzatore di taglio);
I cilindri cesoianti sono due, questo ha reso possibile una forma particolarmente compatta e una ottimale distribuzione dei carichi sulla guide della ghigliottina e della testata.
Lo smontaggio frontale delle lame fisse e delle lame mobili con un esclusivo sistema a bussole sostituibili elimina il pericolo di danneggiamenti del filetto nella sede, facilita l’operazione di giro delle lame e riduce il tempo necessario.
I sottolama di grande spessore in acciaio speciale ad altissima resistenza sono sostituibili (sia per le lame fisse che per le lame mobili).
La cabina di comando può essere a bordo della macchina per la versione semimobile oppure più grande e sopraelevata per la versione fissa. In quest’ultimo caso è possibile adottare il nuovo posto di comando ergonomico che presentiamo in fiera (poltrona con comandi integrati e monitor “touch screen” orientabile).


Link

Video

SUM 2018

FOTOALBUM