Camec

La settimana europea per la riduzione dei rifiuti parte il 17 novembre

Dopo il successo del 2011, partirà a breve la quarta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction – EWWR) che si terrà, anche in Italia, dal 17 al 25 novembre 2012, per promuovere azioni sostenibili volte alla prevenzione dei rifiuti e porre in evidenza l’impatto dei nostri consumi sull’ambiente e sui cambiamenti climatici. La “Settimana” nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea (non rinnovato quest’anno) con l’obiettivo primario di sensibilizzare le Istituzioni, gli stakeholder e tutti i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti delineate dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti – European Week for Waste Reduction – è stato un progetto triennale (2009-2011) nato all’interno del Programma LIFE+, asse Informazione e Comunicazione, della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare istituzioni, aziende e cittadini circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea e che gli Stati membri devono perseguire.

La novità di quest’anno è l’istituzione del Premio nazionale italiano che verrà consegnato a Roma il 12 dicembre 2012 nella sala Spazio Europa della rappresentanza in Italia dell'Unione Europea. Per ogni categoria, saranno premiare le azioni più virtuose di ogni categoria che avranno raggiunto gli obiettivi della “Settimana” in visibilità e aspetti comunicazionali, originalità ed esemplarità, qualità del contenuto e concentrazione sulla prevenzione dei rifiuti, riproducibilità dell’azione e follow-up in termini d’impatto a lungo termine.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è un’estesa campagna di comunicazione ambientale che nel corso delle due precedenti edizioni ha coinvolto ben 24 Paesi e che nella sua ultima edizione 2011 ha raccolto oltre 7.000 azioni di sensibilizzazione sulla tematica della prevenzione dei rifiuti, superando ogni aspettativa e record.

Anche in Italia i risultati sono stati sorprendenti: 960 le azioni convalidate provenienti da tutte le regioni italiane con un incremento quasi del 50% rispetto all’anno 2010 (secondi per numero di azioni solamente alla Francia).

 


Link

HARDOX SSAB