Sima dealer Lindner fiere WME Ecomed
CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti
L'attività umana ha sconvolto il clima

L'attività umana ha sconvolto il clima

La nuova relazione dell’IPPC sui cambiamenti climatici: effetti irreversibili e pericolosi ma i suoi effetti possono essere limitati.

L’influenza umana sul sistema climatico è chiara e in crescita, con un impatto che si può osservare in tutti i continenti. Se lasciato incontrollato, il cambiamento climatico aumenterà le probabilità di gravi, diffusi e irreversibili effetti per le persone e gli ecosistemi. Tuttavia, gli effetti negativi del cambiamento climatico possono essere controllati e rimanere in un  range gestibile, assicurando un futuro sostenibile per le specie animali.

Questi sono alcuni dei risultati principali della relazione di sintesi diffusi dal Gruppo degli esperti sui cambiamenti climatici (IPCC). La relazione di sintesi filtra e integra i risultati della Quinta relazione di valutazione dell'IPCC prodotta da oltre 800 scienziati in tutto il mondo, la valutazione più completa sul cambiamento climatico mai intrapresa.

La relazione di sintesi conferma che il cambiamento climatico si è registrato in tutto il mondo e che è inequivocabile. Dal 1950 molti dei cambiamenti osservati sono risultati senza precedenti nel corso dei millenni. "La nostra valutazione ritiene che l'atmosfera e gli oceani sono più caldi, la quantità di neve e ghiaccio è diminuita, il livello del mare si è alzato e la concentrazione di anidride carbonica è aumentata a un livello senza precedenti negli ultimi 800.000 anni, "ha dichiarato Thomas Stocker, copresidente del gruppo di lavoro I IPCC.

La relazione esprime con maggiore certezza rispetto alle precedenti valutazioni il fatto che le emissioni di gas ad effetto serra e di altri driver di origine antropica sono stati la causa dominante del riscaldamento terrestre a partire dalla metà del 20 ° secolo.

L'attività umana ha sconvolto il clima. Continue emissioni di gas ad effetto serra causeranno ulteriore riscaldamento, aumentando la probabilità di effetti profondi su tutto il mondo naturale.

Affrontare il cambiamento climatico non sarà possibile se i singoli attori avanzano i propri interessi in modo indipendente; occorre la cooperazione internazionale.

"L'adattamento può svolgere un ruolo chiave nel ridurre questi rischi", ha detto Vicente Barros, co-presidente del IPCC Gruppo di lavoro II. "L'adattamento è così importante perché può essere integrato con la ricerca e lo sviluppo, e può aiutare a prepararci per i rischi a cui ci siamo sottoposti a causa delle emissioni che abbiamo già emesso".

Ma solo l'adattamento non è sufficiente. Solo riduzioni sostanziali e durature di gas a effetto serra possono limitare i rischi del cambiamento climatico. E poiché l'attenuazione riduce il tasso nonché l'entità del riscaldamento, aumenta anche il tempo disponibile per l'adattamento ad un particolare livello di cambiamento climatico, potenzialmente di diversi decenni.

Abbiamo poco tempo prima che la finestra per rimanere all'interno di 2 ° C di riscaldamento si chiuda. Per mantenere una buona probabilità di rimanere al di sotto di 2 ° C, e con costi gestibili, le nostre emissioni dovrebbero diminuire del 40 al 70 per cento a livello globale tra il 2010 e il 2050. Abbiamo questa opportunità, e la scelta è nelle nostre mani.


CESARO nuova griglia trituratore industriale Inventhor Doppstadt recycling