NLMK Acciaio Quard
Camec
In crescita il bottle to bottle

In crescita il bottle to bottle

Un nuovo Rapporto evidenzia le nuove tendenze nella raccolta e nello smistamento del PET. Il riciclaggio da bottiglia a bottiglia dovrebbe crescere.

Una forte tendenza all'utilizzo del PET riciclato (rPET) dovuta all'aumento della domanda è descritta nel rapporto “PET Market in Europe: State of Play. Production, collection and sorting data” dalla società di consulenza sulla sostenibilità Eunomia, realizzata in collaborazione con EFBW, Petcore Europe e PRE.

Significativi miglioramenti sono stati fatti nei processi di riciclaggio e con l'aumentare della qualità dei materiali, l'RPET potrebbe raggiungere fino al 55% della domanda totale di PET entro il 2030. Ciò è particolarmente evidente per l'RPET per uso alimentare utilizzato nei processi da bottiglia a bottiglia, dove incentivi quali gli impegni volontari dei produttori e gli obiettivi di contenuto rPET fissati nella direttiva sulle materie plastiche monouso dell'UE (25% entro il 2025) sono destinati ad accelerare ulteriormente la produzione.

Anche il mercato dei vassoi/vaschette e dei fogli, che attualmente assorbe il 20% di rPET, è analizzato nel rapporto. Si stima che il contenuto medio riciclato di vassoi in PET prodotti in Europa sia del 50% e questa tendenza dovrebbe continuare.

I principali ostacoli identificati sono la raccolta e la progettazione per il riciclaggio. Per raggiungere l'obiettivo di raccolta differenziata dell'UE del 90% per le bottiglie di bevande e soddisfare la domanda in espansione, devono essere attuati schemi di raccolta ben ponderati e armonizzati con l'aiuto delle autorità locali e nazionali. Parallelamente, deve essere stabilito un approccio comune alla riciclabilità e alla progettazione del prodotto. Iniziative come EPBP2 e RecyClass3 hanno gettato le basi, fornendo una direzione comune per l'industria verso il miglioramento della riciclabilità degli imballaggi.

Inoltre, aumentare la fiducia e la tracciabilità dei materiali riciclati basandosi su schemi come EuCertPlast4 e mirando a stabilire una certificazione a livello UE per i materiali riciclati garantirebbe l'adozione ottimale di rPET.

L'industria deve continuare a lavorare con i responsabili politici e i partner della catena del valore per raggiungere gli obiettivi dell'UE, al fine di stabilire con successo un'economia circolare per il PET in Europa, poiché tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere attraverso la progettazione per il riciclaggio, la raccolta efficiente, lo smistamento e lo stato di l'arte del riciclo.


Ecomondo 2020