NLMK Acciaio Quard
Montagna 2000 S.p.A. presenta il bilancio 2015

Montagna 2000 S.p.A. presenta il bilancio 2015

Il 2015 si conclude con segnali positivi grazie ad una nuova gestione operativa.

L’anno 2015 si è concluso per Montagna 2000 Spa con profondi cambiamenti riguardanti il management e le aree di business con l’affitto del ramo d’azienda della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani che presentava forti criticità e la riorganizzazione della gestione del servizio idrico integrato. La negoziazione del debito con i fornitori e le migliorate relazioni con gli istituti di credito hanno consentito di migliorare la posizione finanziaria dell’azienda riducendo il debito di circa un milione di euro e migliorare le condizioni nell’accesso al credito.

Questi positivi risultati raggiunti sono il frutto di un nuovo modello di business che intende rilanciare l’azienda che versava in una profonda crisi economica, finanziaria e gestionale. La società chiude quindi il bilancio al 31.12.2015 con ricavi netti per € 7.590.254 ed un Ebitda (o M.O.L.) di € 974.189.

Il bilancio ha spesato una serie di sopravvenienze passive individuate durante le attività di due diligence interna ed ha permesso di creare e rafforzare fondi per la svalutazione dei crediti, spese da sostenere e/o accantonamenti deliberati dall’agenzia di regolazione per circa duecentomila euro.

La gestione del servizio idrico integrato è l’attività principale dell’azienda e quella su cui la società genera la maggiore parte del proprio fatturato, prevalentemente verso utenti privati; proprio nella gestione di questo servizio si è avviata una politica di saving dei costi a partire da quelli energetici che rappresentano la seconda voce di costo per l’azienda, non meno importante l’ottimizzazione delle risorse umane per garantire un livello di servizio adeguato alle esigenze dell’utenza.

Tra le attività prioritarie vi è una generale ripresa degli investimenti, secondo il piano presentato all’agenzia di regolazione, necessario per rispettare le condizioni dell’affidamento “in house”; il piano è stato presentato ed approvato dall’agenzia e prevede un piano degli investimenti di circa un milione di euro all’anno nel periodo tariffario 2016 – 2019.

Il bilancio 2015 rileva quindi un’inversione di tendenza nella gestione della società che, nonostante una forte tensione finanziaria, è da valutare in modo positivo e incoraggiante e che prevede un miglioramento delle prospettive aziendali nel medio periodo.

Il bilancio 2015 sarà disponibile a breve per la consultazione online sul sito di Montagna 2000 Spa www.montagna2000.it


Ecomondo 2019