NLMK Acciaio Quard
Camec
Impianti di riciclaggio Panizzolo: qualità dei macchinari e vicinanza al cliente

Impianti di riciclaggio Panizzolo: qualità dei macchinari e vicinanza al cliente

Recycling Industry ha intervistato Mauro Panizzolo, titolare e direttore tecnico di Panizzolo Srl per comprendere quali strategie ha attuato l’azienda per il rilancio a seguito dell’emergenza COVID-19.

Recycling Industry: Dr. Panizzolo, ci può spiegare quali azioni avete messo in campo nella fase di emergenza e post emergenza?

Mauro Panizzolo: Con spirito di rilancio produttivo Panizzolo Recycling Systems ha riaperto dal 4 maggio le sue sedi vicino a Padova. Nel rispetto del DPCM del 16 aprile 2020 abbiamo preventivamente elaborato il recente protocollo di sicurezza nazionale, informando e formando adeguatamente tutti i nostri collaboratori, sia per lavorare in completa sicurezza sia per accogliere adeguatamente tutte le aziende del settore.

Assieme ai collaboratori abbiamo scelto fin da marzo di proseguire l’attività produttiva con l’aggiunta di adeguate misure sanitarie. Questa è proseguita fino al lockdown nazionale, senza alcuna ripercussione sulla salute dei lavoratori, portando avanti la fitta pianificazione produttiva e permettendoci di riaprire a maggio efficientemente e in sicurezza.

Durante tale periodo i nostri uffici service e commerciale hanno affiancato da remoto tutte le aziende di riciclaggio, con medesima efficienza e professionalità. Allo stesso modo abbiamo rassicurato i nostri collaboratori creando un apposito canale di comunicazione e pubblicando costanti aggiornamenti. Per garantire maggior tutela possibile Panizzolo Recycling Systems ha anticipato direttamente la cassa integrazione straordinaria e condiviso una dettagliata strategia di rilancio produttivo, permettendoci ad oggi di procedere sulla strada degli obiettivi prefissati.

Recycling Industry: Crede che questa crisi possa essere un incentivo per favorire il riciclo e l’economia circolare?

Mauro Panizzolo: Prevediamo importanti cambiamenti nel settore del trattamento rottami metallici, complice anche il nuovo piano d’azione per l’Economia Circolare dell’Unione Europea.

Per superare questa crisi sempre più aziende di riciclaggio punteranno a cicli di trattamento End-of-Waste, cercando adeguati fornitori tecnologici. In questi mesi abbiamo lavorato su più fronti, individuando nuove soluzioni tecniche e incrementando notevolmente la produttività dei nostri mulini a martelli arrivando, come il nuovo modello 2020 Mega 1500, anche a 30 ton/h pur mantenendo lo stesso consumo energetico e la qualità degli output. L’innovativa concezione di macinazione permetterà alle aziende di ragionare su un delta tra spese e ricavi diverso rispetto agli standard di mercato, con una visione interessante anche su tempi e modalità di rientro dell’investimento.

Oggi per le aziende diventa fondamentale conoscere i costi di esercizio che conseguiranno all’investimento: gestione del ciclo di trattamento, consumi energetici, manutenzioni e ricambi, personale impiegato e altro ancora. I bassi costi delle linee Panizzolo vanno ad avvantaggiare la produttività dell’impianto, nodo cruciale per le prospettive economiche nel medio e nel lungo termine.

Recycling Industry: Quali sono le priorità che animano la vostra azienda nel rapporto con i clienti?

Mauro Panizzolo: Siamo un’azienda customer oriented, e dunque la soddisfazione del cliente è la nostra priorità. Ciò implica fornirgli adeguate armi per massimizzare le performance del suo business. Per questo motivo applichiamo stingenti politiche di qualità aziendale nella progettazione e costruzione degli impianti e dei macchinari. Nella fase di progettazione è condizione importante che i mulini a martelli e gli impianti di raffinazione Panizzolo sappiano massimizzare le potenzialità redditizie dei metalli in output, portandoli ad una pezzatura, ad una qualità ed ad un grado di pulizia superiore agli standard di mercato.

La costante attività di Ricerca e Sviluppo e un know-how trentennale sono la garanzia di una profonda conoscenza del settore e delle sue problematiche. Grazie ad un approccio ingegneristico e all’esperienza sul campo - abbiamo un impianto di trattamento in azienda -, studiamo soluzioni performanti dal punto di vista commerciale, tecnologico e ambientale: i mulini a martelli e gli impianti di raffinazione sintetizzano il concetto espresso dalla massima: “il tempo è denaro”, dal momento che i processi di raffinazione dei rifiuti metallici sono studiati per massimizzare l’attività produttiva e contenere i costi di produzione e manutenzione.


Iscriviti newsletter