CAP EVOLUTION
CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti
La centrale Idroelettrica Nola Frasso di Montagna 2000 dedicata a Pierluigi Ferrari porta vantaggi alla comunità e all’ambiente

La centrale Idroelettrica Nola Frasso di Montagna 2000 dedicata a Pierluigi Ferrari porta vantaggi alla comunità e all’ambiente

In cinque anni di operatività la centrale idroelettrica gestita da Montagna 2000 Spa ha risparmiato l'emissione in atmosfera di quasi 2000 tonnellate di anidride carbonica.

Montagna 2000 ha inaugurato la centrale idroelettrica Nola Frasso a fine 2018. La centrale sfrutta l’energia prodotta dall’acqua nel suo scorrere all’interno dei tubi dell’acquedotto. Nello specifico utilizza l’energia di tipo meccanico sviluppata dall’acqua che, nell’abbassarsi di quota dalla sorgente di Lavaccini al serbatoio Frasso, attiva e mette in moto la turbina. La turbina (di tipo Pelton) è collegata ad un alternatore che permette la trasformazione del moto di rotazione in energia elettrica. Energia elettrica pulita e ottenuta da una sorgente totalmente rinnovabile che permette anche la riduzione delle emissioni in atmosfera di CO2 altrimenti prodotte da energie non rinnovabili. 

In questi anni, la centrale ha mostrato una crescita costante sia in termini di produzione energetica che di benefici ambientali ed economici. Analizzando i dati degli ultimi cinque anni, emergono chiaramente i vantaggi di questo impianto per la comunità e l'ambiente.

Performance Energetica ed Economica

Nel periodo dal 2019 al 2023, la centrale ha prodotto complessivamente 3.927.419,79 kWh di energia. Questo risultato è il frutto di un incremento costante della capacità produttiva, con alcune fluttuazioni dovute a vari fattori operativi e climatici. Ecco un dettaglio della produzione annuale:

  • 2019: 812.054,79 kWh
  • 2020: 834.780,00 kWh
  • 2021: 792.820,00 kWh
  • 2022: 667.519,00 kWh
  • 2023: 820.246,00 kWh

Sul fronte economico, i ricavi totali hanno raggiunto i 505.619,70 € nei cinque anni di attività ed ovviamente indicizzati al costo dell’energia ma in ogni caso stanno dimostrando la sostenibilità finanziaria del progetto che genera benefici su tutto il territorio in cui opera la società.

Impatto Ambientale

Uno degli aspetti più importanti della centrale idroelettrica è il suo contributo alla riduzione delle emissioni di CO2. Dal 2019 al 2023, sono state risparmiate complessivamente 2.000 tonnellate di CO2, contribuendo in modo significativo alla lotta contro il cambiamento climatico.

Questi dati non solo dimostrano l'efficacia della centrale nel produrre energia pulita, ma anche il suo ruolo cruciale nel ridurre l'impronta di carbonio della comunità servita.

In sintesi, la centrale idroelettrica ha rappresentato un investimento vincente sia dal punto di vista economico che ambientale. La capacità di generare energia pulita e rinnovabile, combinata con significativi risparmi di CO2, sottolinea l'importanza di tali impianti per un futuro sostenibile. La centrale idroelettrica non solo contribuirà a soddisfare le crescenti esigenze energetiche, ma farà anche la sua parte nella protezione dell'ambiente per le generazioni future.


Cesaro Inventhor con griglia MO.BA